.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 56 ospiti collegati
.: Discussione: Ecomuseo: 10 giorni per conoscere Niguarda

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 30 Set 2008 - 21:07
Discussione precedente · Discussione successiva

Dal sito Web del Comune di Milano:

Progetto pilota

Ecomuseo: 10 giorni per conoscere Niguarda

Dal 1° al 10 ottobre Villa Clerici e le strade del quartiere si animeranno con incontri, cene narranti, mostre e feste. L'iniziativa vuole far scoprire il territorio ai residenti e non solo
 

Milano, 30 settembre 2008 - Dieci giorni di incontri, visite guidate, cene narranti, mostre e feste di quartiere a Villa Clerici e per le strade di Niguarda. L’iniziativa Milano in 10 giorni - Ecomuseo urbano di Milano si svolgerà dal 1° al 10 ottobre ed è un progetto pilota che vuol far conoscere il quartiere storico di Niguarda ai cittadini della zona e non solo. Alla presentazione sono intervenuti l’assessore alle Aree cittadine e Consigli di zona Ombretta Colli e l’assessore allo Sviluppo del Territorio Carlo Masseroli. Promossa dall’associazione Tramemetropolitane in collaborazione con il Consiglio di zona 9, la manifestazione intende seguire l’esempio dell’Ecomuseo urbano di Torino. L’Ecomuseo non è un luogo fisico, ma un processo dinamico che investe il territorio e si alimenta della partecipazione dei cittadini, insieme ai quali dà vita a percorsi di ricerca sulla memoria, raccolta di testimonianze e documentazione, ricognizioni urbane. L’obiettivo è valorizzare il patrimonio materiale e immateriale, creare o ricreare relazioni tra i cittadini, promuovere una nuova sensibilità per il luogo in cui vivono che si traduca anche in difesa delle testimonianze della loro storia.

“È un’occasione per conoscere e vivere al meglio un quartiere ricco di storia – ha detto l’assessore Colli – recuperando quel senso di appartenenza a un territorio ormai perduto. Niguarda, infatti, si pregia della presenza oltre che del noto ospedale Ca’Granda, anche di ville storiche quali villa Clerici, in via Terruggia, che ospiterà numerose iniziative dell’Ecomuseo. Il quartiere vanta inoltre sedimenti storici come il ristorante California di inizio secolo scorso, famoso per il breve passaggio di Buffalo Bill e della sua compagnia”.

“Questa iniziativa – ha aggiunto l’assessore Masseroli – è l’esempio della bontà degli interventi del Comune sul territorio. Amo il metodo della sussidiarietà e il sostegno a questo progetto pilota ne è la prova, perché l’Amministrazione non si deve inventare risposte da dare al territorio se esiste già una soluzione che viene proposta dai cittadini e che condividiamo”.

Pe maggiori informazioni è possibile chiamare Associazione Tramemetropolitane: Elena Negro 340.5060226, o Alessandra Micoli 338.8924777.