.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 29 ospiti collegati
.: Discussione: Ordinanze: sicurezza e politiche sociali insieme

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 3 Set 2009 - 08:01
accedi per inviare commenti
Dal sito Web del Comune di Milano:

Vertice Sicurezza in prefettura

Reati in calo, determinanti le ordinanze

Il Prefetto ha presentato i dati sulla criminalità a Milano che segnano un -16%. Lombardi: "Frutto del lavoro di squadra col Comune e merito anche dei provvedimenti del Sindaco". La Moratti chiede una revisione della normativa sullo spaccio di droga: mai più patteggiamento per chi commercia e regole più chiare per la distinzione spaccio-consumo

Milano, 2 settembre 2009 -
"Abbiamo registrato una generalizzata riduzione del numero dei reati, pari per il comune di Milano al 16 per cento". Lo ha riferito il prefetto, Gian Valerio Lombardi, al termine del vertice in prefettura con il
sindaco, Letizia Moratti, in tema di sicurezza. Presente all'incontro anche il vice Sindaco Riccardo De Corato.
Per il prefetto "questo risultato è anche il frutto del lavoro di squadra che abbiamo fatto insieme e soprattutto delle
ordinanze che il sindaco ha fatto in base al provvedimento Maroni".
Fra i dati dei reati in calo nei primi otto mesi dell'anno, valutati fra il primo gennaio e il 24 agosto di quest'anno in rapporto al 2008, il prefetto ha ricordato "una riduzione del 35 per cento delle rapine, del 57 per cento delle
rapine agli uffici postali, del 17 per cento delle violenze sessuali", per quanto riguarda la città di Milano.

Droga: due proposte. L'esclusione del patteggiamento per il reato di spaccio e il superamento della discrezionalità per la distinzione fra consumo e spaccio. Sono i "due punti di revisione della normativa nazionale" che Milano proporrà al Governo sul tema della droga", così come ha annunciato il sindaco Moratti e il prefetto, Gian Valerio Lombardi, al termine del vertice in prefettura in tema di sicurezza.
Il sindaco Moratti ha così spiegato che "un punto esclude il patteggiamento dai reati di droga, e il secondo riguarda la distinzione che viene fatta ex post fra consumo e spaccio. Quello che questo tavolo ha deciso di proporre al ministero è che oltre una certa soglia comunque si consideri spaccio, sulla base di quanto fissato nelle tabelle ministeriali" delle norme Fini-Giovanardi.
"Il testo attuale della legge - ha chiarito - lascia discrezionalità ai giudici di decidere rispetto alle tabelle". La proposta è che "così, come le tabelle indicano, si stabilisca che sopra una certa soglia è spaccio, e sotto la soglia consumo". (Omnimilano)


In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 23 Set 2008 - 20:26
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]