.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 88 ospiti collegati
.: Discussione: Tutta Milano in Rete con «Codice Internet»

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 4 Set 2008 - 16:04
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti

Dal sito Web del Comune di Milano:

Nuove tecnologie

A Milano nel 2009 il primo Festival di Internet italiano

Palmeri e Rossi Bernardi presentano Codice Internet, un progetto per divulgazione della Rete ai cittadini. Il web spiegat o tutti i giorni all’Ottagono dall’8 settembre sino al 12 ottobre
 
“Milano ospiterà nel 2009 il primo ‘Festival di Internet’ in Italia: una settimana di eventi aperti alla città dedicati al web, per contribuire a colmare il divario digitale del nostro Paese con oltre il 50% delle persone che non usano la Rete”.
Lo hanno annunciato il Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri e l’assessore alla Ricerca, Innovazione e Capitale umano Luigi Rossi Bernardi, presentando a Palazzo Marino “Codice Internet”: il primo progetto in Italia ideato da Marco Montemagno e Marco Antonio Masieri, per la divulgazione della Rete ai cittadini attraverso eventi, campagne e una “Internet week” nazionale.
 

I primi appuntamenti in vista della manifestazione del 2009 saranno “Internet in 50 minuti”, in programma dall’8 settembre al 12 ottobre prossimi all’Ottagono della Galleria Vittorio Emanuele e “Internet Tour”, in scena il 3 e il 4 ottobre al Teatro dell’Arte: rappresentanti delle istituzioni, esperti, personaggi noti e opinion leader illustreranno a studenti, aziende e al grande pubblico le opportunità di Internet nella vita quotidiana, a primario beneficio di chi ne usufruisce.

“Il maggiore e migliore utilizzo della Rete da parte dei cittadini – ha detto il Presidente Manfredi Palmeri – non può essere un tema solo tecnico riservato agli addetti ai lavori, ma impone l’impegno di tutti a partire dalle istituzioni: il divario digitale esiste non solo tra il nostro Paese ed altri, soprattutto in termini prospettici, ma anche al nostro interno, creando eliminabili asimmetrie tra i bisogni e la loro soddisfazione”.

“Coerentemente, anche il Consiglio comunale di Milano sta utilizzando sempre più l’innovazione tecnologica – ha spiegato Manfredi Palmeri – non solo come modalità interna di lavoro, ma anche come strumento di trasparenza e di partecipazione dei cittadini all’attività dell’Aula. In questi due anni di Presidenza abbiamo favorito l’impiego dell’informatica come il Videoconsiglio, per innovare i processi che sono alla base della nostra attività istituzionale. Due gli ulteriori obiettivi: arrivare all’Albo pretorio digitale e passare alla trasmissione elettronica degli atti ufficiali, comprese le notifiche”.

“Codice internet s’inquadra nel progetto comunale ‘Milano città digitale’ – ha spiegato l’assessore Luigi Rossi Bernardi – che mira ad utilizzare la straordinaria disponibilità della rete a fibre ottiche a Milano. Questo progetto, infatti, sviluppato con i maggiori operatori telefonici, ci consentirà di trasformare Milano in una città all’avanguardia assoluta. Per utilizzare pienamente tutte le possibilità offerte dalla rete cablata, occorre sviluppare forti progetti di alfabetizzazione di Internet. Con il progetto di Codice Internet – ha concluso l’assessore Rossi Bernardi – si dà il via a questo processo”.

(04/09/2008)

In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 4 Set 2008 - 15:34
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]