.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 26 ospiti collegati
.: Discussione: Milano Expo 2015 e gli accordi

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 8 Dic 2008 - 22:18
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Dal sito Web del Comune di Milano:

Expo 2015

Milano-Africa: un'alleanza per sviluppo e formazione

Il Presidente del Togo, Faure Essozimna Gnassingbé, con il sindaco Moratti e il Presidente della Fondazione Milano per l'Expo Bracco, ha dato il via a un progeto dedicato alle giovani donne

Milano, 8 dicembre 2008 – “Con il Presidente del Togo, Faure Essozimna Gnassingbé abbiamo già sviluppato una serie di tematiche d’intervento per rafforzare al nostra collaborazione. La sua presenza a Milano dimostra la concretezza del nostro impegno e questa riunione sottolinea ancora una volta l’attenzione particolare che Expo vuole dedicare ai Paesi africani. Oggi abbiamo confermato la nostra adesione all’iniziativa The Adolescent girls iniziativ: an alliance for economic empowerment lanciata da World Bank”. Con queste parole il Sindaco Letizia Moratti, a Palazzo Marino, insieme con il Presidente del Togo, Faure Essozimna Gnassingbé, e Diana Bracco, presidente della Fondazione Milano per l'Expo 2015, ha illustrato il progetto rivolto alle adolescenti del Togo. Presente Luca Riccardi, consigliere personale del Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, per l’Africa.

“L’iniziativa è dedicata alle giovani donne – ha spiegato il Sindaco Moratti - per migliorare la loro formazione professionale e poter accedere al mondo del lavoro, avviando esperienze di microimprenditorialità e quindi in posizioni di qualità attraverso corsi di formazione e training in aziende pubbliche o private italiane”.
L’Expo avrà un ruolo attivo nella definizione del progetto e dovrà avere degli strumenti di controllo delle varie fasi del suo sviluppo.

Il Sindaco ha continuato ricordando che i Paesi africani meritano l’attenzione di tutto il nostro Paese. “Nell’ambito di Expo 2015 – ha proseguito Letizia Moratti - abbiamo già sviluppato una serie di progetti che dimostrano l’impegno di Milano verso l’Africa, fra i quali ricordiamo PlaNet Finance e Alliance for Africa”.

Il Presidente del Togo ha ringraziato il Sindaco Moratti ricordando che questo progetto è molto importante per il suo Paese perché “il Togo vive un momento molto difficile e questo servirà ad attenuare l’esodo rurale e consentirà la realizzazione di un modello di apprendimento conforme alle esigenze locali”.
Il Presidente Gnassingbé ha evidenziato anche il problema della sicurezza e del fenomeno del traffico internazionale di droga che si sta sviluppando nelle coste dell’Africa occidentale.

Per questo motivo Luca Riccardi ha ribadito quanto il Presidente Berlusconi sia vicino al lavoro che Milano sta svolgendo: “Porteremo nell’ambito del G8 l’intuizione del Presidente del Togo perché la criminalità organizzata va combattuta insieme, non come un fenomeno locale, bensì globale”.

“La Fondazione Milano per l’Expo 2015 ha aderito al progetto – ha detto il Presidente Bracco – perché ritiene che le donne siano motore fondamentale di crescita economica, civile e culturale  capace d’innescare cambiamenti sociali in ogni parte del mondo e soprattutto dei Paesi in via di sviluppo”.

In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 4 Set 2008 - 09:27
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]