.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 77 ospiti collegati
.: Discussione: IN AUMENTO IL BISOGNO DI SANGUE

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Antonio Marino

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Antonio Marino il 22 Lug 2008 - 16:10
Leggi la risposta a questo messaggio Discussione precedente · Discussione successiva

La Commissione Sicurezza, Decentramento e Aree cittadine e la Commissione Salute sollecitano i milanesi a compiere un importante gesto civile e generoso verso chi ha bisogno. Campagna di sensibilizzazione rivolta ai giovani

Non è vero che non possiamo fare niente per salvare la vita delle persone. Donando sangue si fa proprio questo: un gesto nobile e dunque gratificante. E Palazzo Marino si schiera a fianco dell'Avis per sensibilizzare i milanesi e, soprattutto, i giovani.

La Commissione Sicurezza, Decentramento e Aree cittadine e la Commissione Salute hanno effettuato un sopralluogo presso la sede dell'Associazione di volontariato, in largo Volontari del Sangue 1, per lanciare un appello e coinvolgere nuovi cittadini nel processo di raccolta sangue. L'obiettivo è soprattutto diffondere la cultura della donazione alle nuove generazioni per far fronte all’ “emergenza sangue”.


Nel 2007 Milano ha potuto contare su 18.537 donazioni compiute da 9.197 soci Avis. Sono alcuni dei dati emersi nel corso dell'incontro. Il fabbisogno di sangue, purtroppo, aumenta continuamente per sostenere la crescente qualità e specializzazione dell’attività sanitaria: dagli interventi chirurgici complessi ai servizi di emergenza, all’assistenza agli ammalati oncologici anche nelle loro case.

A Milano c’è bisogno di 20mila nuovi donatori in più per far fronte al bisogno di 40mila unità senza ricorrere alle strutture sanitarie del resto della Lombardia.

Un'emergenza che si può superare facilmente se coloro che sono idonei a donare il sangue diventassero donatori abituali. Un gesto, questo, senza alcun danno perché l’organismo reintegra il sangue molto velocemente.
“Prima di partire per le vacanze – ha aggiunto il Presidente della Commissione Salute Paolo Bianco – chiediamo ai milanesi di fare un gesto di generosità che non costa nulla e può salvare molte vite”.

Tra le iniziative promosse dal Comune è da ricordare la nuova Unità mobile di Avis Milano operativa nei punti strategici della città per almeno 200 giorni all’anno nell’ambito di un progetto di prevenzione dell’Organizzazione mondiale della Sanità. L’Unità è adibita a visite, donazioni di sangue e screening cardiovascolare con rilascio della carta del rischio e del referto cardiologico. Possono donare il sangue tutte le persone sane di età compresa tra i 18 e i 65 anni e con un peso corporeo non inferiore ai 50 Kg.

Essere un donatore significa, infatti, compiere un gesto utile per la collettività e avere il vantaggio di un controllo costante del proprio stato di salute grazie alle visite mediche e agli esami di laboratorio che sono eseguiti ad ogni prelievo.

Antonio Marino
Componente Commissioni Istruttorie
Consiglio di Zona 4

Il sito dell'Avis