.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 79 ospiti collegati
.: Discussione: Camper del Corriere, il bilancio: una citta' a due velocita'

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 5 Ott 2009 - 11:27
accedi per inviare commenti
Da milano.corriere.it:

Legali in prima linea

In piazza anche lo sportello degli avvocati

Un pool di esperti a disposizione dei cittadini. E in via Freguglia il servizio è già attivo

Anche un pool di avvocati scenderà in campo, domani, assieme ai cronisti del Corriere della Sera, per ascoltare i cittadini. Paolo Giuggioli, presidente dell’Ordine degli avvocati di Milano, alla vigilia dell’iniziativa del Camper, dice di essere «molto curioso, perché sono convinto che ne uscirà uno spaccato interessante». Non lo spaventa l’idea della miriade di piccoli problemi che i milanesi porteranno alla sua attenzione sotto il gazebo, che farà tappa in piazza Duca d’Aosta. «Spesso, nei Palazzi, questo è un microcosmo che si perde. Ma il problema di un cantiere incompiuto, della insicurezza di una strada, di un diritto negato — spiega l’avvocato Giuggioli — per il singolo che lo vive quotidianamente diventa un enorme problema».

E, poi, chiarisce quale debba essere il ruolo dei legali in prima linea: «L’idea è di portare in giro per Milano quel servizio che già oggi esiste in via Freguglia, cioè la consulenza ai cittadini prima di avviare una causa e un indirizzo se il loro caso prevede una competenza specialistica. Non è un servizio che abbiamo inventato noi. Con la nuova legge sull’ordinamento professionale dovrà diventare una prassi. Ormai il campo legale richiede molte specializzazioni». Pensare che la metropoli sia omogenea è «sbagliato— prosegue il presidente dell’Ordine —. Ogni quadrilatero ha la sua storia e i suoi problemi. Penso a viale Sarca, all’occupazione delle case che dura da anni e a quei cittadini che lì vivono e magari vorranno chiederci perché tutto questo possa durare, che cosa di può fare. Oppure, penso a piazzale Gobetti, da sette anni ostaggio di un cantiere per un garage che non è ancora finito». L’esperienza dello sportello di via Freguglia già ha dato una fotografia parziale della realtà cittadina simile ad un gigantesco caleidoscopio. «Mi aspetto soprattutto dei micro-problemi. E mi interessa confrontare questa esperienza con quella dei nostri colleghi francesi che l’anno scorso sperimentarono la consulenza legale per le vie di Parigi».

Paola D’Amico
05 ottobre 2009
In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 4 Ott 2009 - 20:40
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]