.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 23 ospiti collegati
.: Discussione: Un'estate di manutenzioni e lavori

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 7 Lug 2008 - 15:17
accedi per inviare commenti
Dal sito Web del Comune di Milano:

Lavori pubblici estivi

Cantieri, on-line la mappa interattiva

Tutte le informazioni disponibili su Internet. Simini: "Per ridurre i disagi abbiamo studiato gli interventi tenendo conto delle esigenze dei milanesi, concentrando l’80 per cento dei lavori quando la città si svuota"

Da oggi è consultabile on-line, in uno “speciale” all’interno del portale del Comune di Milano, una mappa interattiva con il programma dei cantieri estivi milanesi.

Nella mappa, le zone interessate dai cantieri sono contrassegnate dal classico simbolo lavori in corso. Facendo clic sull'icona “+”, posta nel menù a sinistra e posizionando il cursore sul simbolo lavori in corso, si potrà ingrandire l’immagine, scoprendo così l’esatta localizzazione del cantiere.  Selezionando, invece, l'icona"i" e facendo clic sul cartello lavori in corso, si aprirà una pagina con le informazioni sulle finalità e sui tempi dell’intervento.

“Per la prima volta abbiamo predisposto una mappa interattiva, in evidenza sul sito del Comune – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici e Infrastrutture Bruno Simini - per consentire ai cittadini di tutto il mondo di consultare, quando lo riterranno opportuno, il programma dei nostri lavori”.

“Certamente i cantieri possono creare qualche disagio in quanto a volte obbligano a modificare le proprie abitudini o, per un certo periodo di tempo, a fare i conti con il rumore e la polvere”, spiega l’assessore ai Lavori Pubblici e Infrastrutture Bruno Simini. “Conoscere le finalità e l’importanza di un’opera è, quindi, non solo un atto dovuto, ma è il minimo presupposto perché i cittadini possano considerare accettabile il sacrificio di una convivenza con il cantiere”.

“Per ridurre i disagi, abbiamo inoltre organizzato il lavoro tenendo conto delle esigenze dei milanesi – prosegue l’assessore - concentrando l’80 per cento dei nostri interventi quando la città si svuota e prevedendo risorse anche turni prolungati e lavori notturni, naturalmente solo laddove non condizionino il sonno di chi resta in città”.

“Faremo tanti lavori – conclude Simini - perché abbiamo rispetto per la città e li faremo d’estate perché abbiamo rispetto per i cittadini”.

(07/07/2008)

In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 30 Giu 2008 - 10:40
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]