.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 14 ospiti collegati
.: Discussione: Controlli anticlandestini sui mezzi pubblici

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Antonella Fachin

:Info Messaggio:
Punteggio: 5
Num.Votanti: 1
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Antonella Fachin il 8 Giu 2008 - 15:05
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Signor Marino,
penso che la sig.ra Pisa è libera di esprimere le sue impressioni e i suoi timori tanto quanto Lei!

Ritengo che, tra l'approccio suo e quello della sig.ra Pisa, ci sia una diversa valutazione sul metodo per giungere alla soluzione dei problemi.
L'approccio contrario a quello della "sinistra massimalista" come si è subito premurato di definire la sua interlocutrice (come vede io preferisco non definire Lei; a differenza di Lei, lascio che sia lei stesso ad autodefinirsi. ... ci tiene a definirsi di destra, di centro-destra, della destra massimalista, del centro, dell'italiano puro e duro?!?!boh! e se se non ci tenesse a definirsi, perché vuole catalogare l'altro?!?).
L'approccio di molti altri, dicevo, è volto ad analizzare le cause e a insistere su queste e NON SOLO sui sintomi.

Spero peraltro che la polizia locale abbia chiesto biglietto e carta di identità a tutti i passeggeri e non solo a quelli apparentemente "diversi".
Come senz'altro Le è noto venerdì 6 giugno è iniziata la "schedatura dei rom" (espressione usata dal prefetto Lombardi) ed è stato effettuato il primo blitz alle 5,30 del mattino, presso un "campo nomadi" REGOLARE di Rogoredo e una cinquantina di persone, tra cui i componenti della famiglia Bezzecchi (il capofamiglia, Goffredo Bezzecchi, italiano-sinti e medaglia d'oro al valore civile), sono state invitate a uscire dalle loro abitazioni e roulotte, a mettersi in fila e mostrare i loro documenti..
Spero quindi, che, per analogia, Lei auspichi analoghi controlli a tappeto alle 5,30 di mattina per tutti i quartieri della città, perché i delinquenti italiani, le bande di bulli e di teppisti, gli spacciatori di droga, gli sfruttatori di prostitute, i ricettatori delle refurtive, i mafiosi, gli esponenti delle organizzazioni criminali, gli usurai, i pedofili ecc. hanno ancora l'abitudine di vivere in appartamenti e ville.
Non sarebbe male fare analoghi blitz anche nelle discoteche, negli stadi ecc. così si possono censire anche tutti questi perdi-tempo (e chissà fra loro quanti si "guadagnano" illegalmente i soldi che spendono!).

Lo so ho esagerato... ma non troppo, perchè vige un principio negli ordinamenti democratici: LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI!
e perciò certi trattamenti indiscriminati -giustificati da asserite ragioni di ordine pubblico- possono andare bene solo se effettuati nei confronti di tutti e non solo nei confronti di qualcuno (i rom, quelli che hanno gli occhi a mandorla, quelli che hanno la pelle scura e così via).

A mio avviso, sig. Marino, dovremmo perseguire con analoga "tolleranza zero" tutte le violazioni e i crimini, non solo quelli che sono commessi da irregolari o da esponenti di alcune etnie... invece qualcuno ci ha convinto che il primo problema dell'Italia è l'INSICUREZZA!!! accidenti io non me ne ero accorta!
Mi sono accorta, invece, che la giustizia non viene fatta funzionare e i grandi criminali vengono salvati dalla Santa Prescrizione (l'unico effetto collaterale "spiacevole" è che anche i ruba-galline la fanno franca!)
Mi sono accorta che a pagare le tasse sono sempre i soliti fessi (e sì, perchè per gli italiani chi non paga le tasse è un furbo e poi, come disse qualcuno "non pagare queste tasse non è immorale"!) e quando è ritornato Visco le entrate fiscali sono aumentate del 20%.. come mai?
Mi sono accorta che tanti giovani italiani viaggiano in mercedes, BMW, SUV ecc., che i porticcioli sono pieni di barche che i ristoranti sono sempre affollati ecc. ..ma tutti pagano le tasse per permettersi questo tenore di vita? Perchè la guardia di Finanza, che scopre sempre evasori totali e evasori parziali, non fa blitz alle 5,30 di mattino presso le abitazioni di artigiani, professionisti, imprenditori, commercianti ecc. per verificare se il tenore di vita è consono alla dichiarazione dei redditi (se presentata!!).
Mi sono accorta che invece di razionalizzare le spese pubbliche, si tagliano i servizi pubblici, a vantaggio dei servizi privati concorrenti che, tuttavia, non garantiscono un diritto costituzionale, ma offrono un servizio a chi se lo può permettere (v. scuola, sanità, ricerca ecc.).
Mi sono accorta che ce la prendiamo con gli stranieri... che sono troppi, che ti riempiono i mezzi pubblici al punto che non vedi un italiano oltre a te ecc. ecc., ma ci dimentichiamo che i lavori che noi non vogliamo più fare, perchè siamo diplomati, laureati ecc. per fortuna li fanno loro (anche se sono diplomati o laureati!): pulizie domestiche, baby-sitter, badanti, manovali, pizzaioli, operai ..., così come noi 50/80 anni fa facevamo questi mestieri all'estero (D, F, UK, B, USA, Argentina ecc.)
Mi sono accorta che molti di questi stranieri lavoratori sono irregolari, ma nessuno se la prende con gli italiani per cui lavorano!!
Mi sono accorta che molti di questi stranieri vivono come polli d'allevamento: 20 in un monolocale, ma nessuno se la prende con l'italiano che gli ha affittato l'appartamento a un tot per posto letto!
Mi sono accorta che in albergo trasmettono ancora i miei dati alla questura, in base alla cosiddetta "legge Moro" anti-terrorismo, ma mi chiedo quanti degli italiani che affittano in nero i loro appartamenti facciano la denuncia di occupazione dell'alloggio, pena l'arresto!!!
Mi chiedo perchè le autorità di controllo non facciano un bel blitz alle 5,30 di mattina di tutti questi italiani che sono bravi a sbraitare contro gli altri ...ma sono solo dei bei sepolcri imbiancati... sembrano tanto onesti, ma in questa "italietta" non perdono occasione per fare l'affare e non pagare le tasse alla prima occasione.

Dal mio punto di vista, prima di prendercela con "gli altri" dobbiamo agire su noi stessi, per diffondere e attuare i principi di vera giustizia e vera equità, dato che le leggi sono state emanate in origine per tutelare gli onesti e i deboli da soprusi e ingiustizie, mentre adesso si tende all'approccio minimale... me la piglio con i ruba-galline e lascio liberi i professionisti del crimine organizzato!!

Cordiali saluti a tutte/i
Antonella Fachin
Consigliere di Zona 3
Capogruppo Uniti con Dario Fo per Milano
www.lasinistrainzona.it
In risposta al messaggio di Antonio Marino inserito il 3 Giu 2008 - 10:42
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]