.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 44 ospiti collegati
.: Terzo Festival della Canzone Lombarda
Segnalato da:
Massimo De Rigo - Mercoledì, 21 Maggio, 2008 - 15:19
Di cosa si tratta:

Terzo Festival della Canzone Lombarda.


L’Associazione “Centro Culturale Roberto Ronchi” è presente principalmente in Lombardia da oltre otto anni.

Durante questo periodo l’Associazione ha valorizzato la persona umana nelle sue manifestazioni culturali, individuali e di gruppo, prima in una sfera territoriale delimitata e quindi dove l’ambito sociale era poco coeso, riproponendo conoscenze e tradizioni legate alla sua antica storia.

Nella nostra epoca caotica e spesso (solo apparentemente) globalizzata, la centralita' dell'uomo viene valorizzata attraverso quella risorsa importante, quel deposito di civiltà che è “la Cultura” delle conoscenze e delle tradizioni legate all’evoluzione sociale del territorio.

Ne consegue la presa di coscienza del quadro culturale e l’atteggiamento intellettuale teso alla valorizzazione e alla difesa del territorio, con riferimento al singolo gruppo sociale, mettendone in risalto le tradizioni e le conoscenze pregresse.

Ricostruire l’inestimabile ricchezza delle “miniere” culturali presenti in Padania, e il suo recupero, consente di educare le nostre genti alla comprensione del vivere presente in relazione alla rivisitazione del passato, come tutte le grandi civiltà fanno e hanno saputo fare: la trasmissione generazionale dell’esperienza pregressa, con riferimento alle proprie radici sociali della vita di tutti i giorni, dei riti, dei miti, dei culti, delle pratiche religiose, delle feste e ricorrenze, delle leggende popolari e di tutta la cultura e l’arte che ne descrive le peculiarita'.


In questo spirito, l’associazione 'Centro Culturale Roberto Ronchi' promuove il terzo Festival della Canzone Lombarda, con il fine di perseguire il recupero delle nostre lingue, del folklore di cui sono rivestite, delle tradizioni e conoscenze popolari (meglio sarebbe dire 'popolane') cui esse fanno riferimento, racchiudendone antiche conoscenze che attendono di riemergere a nuova linfa, contro un modello di vita appiattito e senza ideali.

Musica e canto sono fondamentali nell’apprendimento (o “riapprendimento”) linguistico.

Nell’ambito della spontaneità di rappresentazioni del genere, potranno emergere i principi e valori morali, etici ed estetici richiamati da un abito, un costume, un’acconciatura, una battuta riproposta da antica credenza, da un tipo di canto, un proverbio, un tipo di gestualità per trasmettere direttamente agli spettatori l’intimo sentire, il mai tagliato (pur se danneggiato) cordone ombelicale che la lega alle tradizioni popolari della nostra amata terra di Lombardia.

Ogni canzone, inedita e presentata per la prima volta, racchiude in sé esperienze passate, problematiche anche sociali, che spesso una sedicente democrazia non fa emergere.

Vengono quindi alla luce anche preoccupazioni, sconforti e disappunti, che il lombardo vuol comunicare in musica, per stimolarne il messaggio, nella nostra straordinaria tradizione.

 

Centro Culturale Giuridico “Roberto Ronchi” Via Rismondo, 31  20152 Milano 

C.F.97272240157 - Tel.  02-48926224 

E-mail : ronchirob@tiscalinet.it - E-mail : emghilardi@interfree.it

 

Scarica/vedi la locandina... 

Dove:
Teatro ROSETUM
Quando:
Da Venerdì 23 Maggio - 19:30 a Venerdì 23 Maggio - 22:30
Chi organizza:
Centro Culturale Giuridico “Roberto Ronchi”