.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 33 ospiti collegati
.: Discussione: Lo schifo dei mercati milanesi-monnezza

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Antonella Fachin

:Info Messaggio:
Punteggio: 5
Num.Votanti: 1
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Antonella Fachin il 4 Nov 2008 - 16:27
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Gentile Sig. Giorgio,

rispondo alla Sua richiesta di "consulenza"! Wink

Lei scrive: "gradirei riunire gli abitanti firmatari del documento consegnato in Zona ed a Palazzo Marino, in un “Comitato dei residenti Isola”. I vari comitati dell’Isola infatti sono per la maggior parte gestiti da commercianti; gradirei che esistesse un comitato assolutamente apolitico di soli cittadini che non siano coinvolti in altri o/e personali interessi. In sintesi Le chiedo: documenti e procedura."

Risposta: per costituire un comitato non ci sono procedure particolari da seguire.
In genere i cittadini promotori redigono una bozza di Atto costitutivo/Statuto che contiene le regole basilari del futuro Comitato e le sue modalità di funzionamento (scopo; requisiti per l'adesione; rappresentanza verso i terzi ecc.).
Quindi i promotori convocano una assemblea pubblica costituente, nel corso della quale:
 - vengono illustrati gli scopi e le caratteristiche del comitato e quindi i contenuti dell'atto costitutivo,
- viene votato l'atto costitutivo/statuto da parte dei promotori;
- viene aperta l'adesione al comitato da parte dei presenti (mediante una lettera di richiesta di adesione da compilare e sottoscrivere, oppure con adesione in calce a un foglio che riporta un estratto dello statuto).

In quella stessa occasione o in un altro giorno, gli aderenti al comitato, riuniti in assemblea eleggono i loro rappresentanti conformemente all'atto costitutivo/statuto e iniziano a valutare i problemi di loro interersse e le iniziative da intraprendere.

Ovviamente, i promotori e/o gli aderenti al comitato procedono ad informare la cittadinanza della propria costituzione onde avere il maggior numero di aderenti possibili e far sì che il comitato sia numericamente il più rappresentativo possibile della cittadinanza.

 


Spero di averLe fornito qualche info utile.

Cordiali saluti a tutte/i
Antonella Fachin
Consigliere di Zona 3
Capogruppo Uniti con Dario Fo per Milano
In risposta al messaggio di Giorgio Fiorelli inserito il 1 Nov 2008 - 12:27
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]