.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 127 ospiti collegati
.: Discussione: Lo schifo dei mercati milanesi-monnezza

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Giorgio Fiorelli

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Giorgio Fiorelli il 1 Nov 2008 - 12:27
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Motivi di “virus PC “ Crynon mi hanno permesso di rispondere alla Sua ultima interessantissima mail e soprattutto alle due mozioni  presentate.

  1. La Sua osservazione i cittadini da anni denunciano lo stato di degrado delle vie al termine dei mercati rionali all’aperto e lamentano l’abbandono dei rifiuti per strada senza alcun rispetto del decoro urbano;” è veramente centrata.Yell
  2. La Sua richiesta Lo sbarramento, opportunamente fatto con transenne, con la vettura d’ordinanza o altro, dovrebbe iniziare almeno mezz’ora prima della fine del mercato, onde consentire agli agenti di Polizia Locale di verificare che i singoli ambulanti lascino la propria area di sosta nel rispetto del decoro urbano (ossia pulita e con i rifiuti correttamente accatastati in maniera differenziata) e di irrogare le sanzioni del caso, qualora l’invito rivolto al trasgressore dovesse rimanere inascoltato.” non è soltanto opportuna ma indispensabile; purtroppo coloro che ci amministrano, o ci hanno amministrato (il problema del mercato esiste all’Isola almeno da 30 anni) non hanno avuto e non hanno la forza ( o la volontà…..l’interesse? ) di far rispettare leggi e regolamenti. All’Isola, non si possono celebrare ne matrimoni ne funerali nei giorni di martedì ne sabato………………l’ambulante prima di tutto.Sealed
  3. Nella seconda interrogazione giustamente Si chiede  “perchè gli ambulanti, che provengono da innumerevoli luoghi della provincia e della regione, abbiano più diritti dei residenti di via Benedetto Marcello e, in particolare, perchè gli ambulanti –portatori di interesse particolare- abbiano da quasi tre anni un evidente diritto di veto alla realizzazione del progetto di sistemazione della superficie della via, nell’interesse del bene comune e della collettività.”Giustissima osservazione che rispecchia pienamente la situazione di via Pollaiolo, piazza Archinto, ed in generale le vie interessate al mercatoSealed
  4. Anche io, personalmente mi chiedo: “se il Comune intenda rendersi conto che il numero di autorizzazioni concesse agli ambulanti per l’occupazione del suolo sono eccessive e non armonizzate con il contesto della via, in quanto si arriva ad avere tra le 180 e le 220 bancarelle in una via non destinata ad uso mercatale, né tanto meno all’“abuso” mercatale attuale.”YellSealed
  5. Purtroppo, temo che manchi la volontà politica di affrontare il problema con buon senso e rispetto delle regole perchè la categoria degli ambulanti è molto influente e coloro -di centro-destra- che governano da oltre 15 anni la nostra città sono troppo interessati a non infastidire gli ambulanti che, da lavoratori autonomi/commercianti ecc. sono orientati verso il centro-destra (ossia verso coloro che hanno dichiarato che non pagare le tasse non è immorale, che concedono condoni d'ogni genere ecc.) e quindi sono un bacino di voti sicuri. Anche io, la penso allo stesso modo, con una sola piccola differenza: L’interesse per la categoria degli ambulanti/commercianti, lo possiamo riscontrare, sia nei politici di destra che nei politici di sinistra. Nel “comunicato cosa succede all’Isola” difatti, possiamo notare con quale stile e soprattutto intensità di pensiero, gli ambulanti sono stati protetti, accontentati, esauditi ……purtroppo contro le vere esigenze di noi residenti.Cosa veramente vergognosa: Yellse gli ambulanti andranno via, da Pollaiuolo, Archinto..., non sarà per esaudire le istanze dei residenti ma perchè gli ambulanti hanno dichiarato "che la Via Pollaiuolo, Archinto non sono commerciali"
Chiedo una Sua consulenza: gradirei riunire gli abitanti firmatari del documento consegnato in Zona ed a Palazzo Marino, in un “Comitato dei residenti Isola”. I vari comitati dell’Isola infatti sono per la maggior parte gestiti da commercianti; gradirei che esistesse un comitato assolutamente apolitico di soli cittadini che non siano coinvolti in altri o/e personali interessi. In sintesi Le chiedo: documenti e procedura. Grazie, Giorgio
Oggi è giorno di mercato.....................sono frastornato dalle incessanti "urla commerciali....." e poichè la via è stretta e la mia posizione al 2° piano...........non posso lavorare............viva la democrazia.
In risposta al messaggio di Antonella Fachin inserito il 23 Ott 2008 - 21:51
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]