.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 48 ospiti collegati
.: Discussione: Prostituzione in piazzale Lagosta

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Riccardo Nichetti Stanghellini

:Info Messaggio:
Punteggio: 8
Num.Votanti: 2
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Riccardo Nichetti Stanghellini il 5 Giu 2008 - 12:42
accedi per inviare commenti
Caro Marco, condivido perfettamente quanto tu asserisci ma purtroppo il problema è di carattere normativo e non di buona volontà delle forze dell'ordine.

In Italia è punito tutto ciò che è relativo alla prostituzione tranne il "prostituirsi" con grande e immane sforzo delle forze dell'ordine che cercano di arginare il problema con scarsi organici e con una legge garantista che non li agevola.

Pertanto quando chi si prostituisce è l'unico che di fatto non è punibile si può dare solo fastidio a chi usufruisce del "servizio" e ci si trova difronte al bivio se sia giusto o meno riaprire le "case chiuse".

E se mai la risposta fosse si riapriamole, l'ulteriore passo sarebbe dove? 

Chi le vorrebbe sotto casa?

O nello stesso stabile?

E' un problema molto complesso di carattere Nazionale che mi auguro questo esecutivo voglia affrontare.

Ciao

Riccardo Nichetti Stanghellini
In risposta al messaggio di Marco Bigliardi inserito il 17 Apr 2008 - 09:08
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]