.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 52 ospiti collegati
.: Discussione: Microfoni aperti con i candidati

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 26 Gen 2006 - 08:38
Discussione chiusa
In vista del microfono aperto con i candidati sindaco alle primarie dell'Unione di sabato 28 (dalle 11:15 alle 12:45) inserisco anche in questo contesto i seguenti due messaggi che Enrica Noseda ha inviato nel forum "Democrazia e cittadinanza" innescando la discussione "Primarie per far vincere....La Società Civile":

Primo messaggio:

So che questa affermazione potrebbe urtare un poco i politici ma, personalmente ritengo che, impostando le
primarie cone è stato fatto, non si è voluto raggiungere tale obbiettivo.

Chiaro è che il Candidato Sindaco maggiormente auspicato sia Ferrante, in quanto potrebbe captare anche i voti di Centro Destra.
Chiaro è che Ferrante ha il grandissimo pregio, a parer mio, di venire dalle Istituzioni, istituzioni intese come bene per il nostro Paese, SE degnamente rappresentate.
Chiaro che Ferrante debba chiaramente sapere a chi rispondere per il ruolo assegnatogli e che, aspirando a divenire Sindaco di Milano, non può che essere la Comunità Milanese TUTTA. 

Peccato che, attualmente, la candidatura di Ferrante appaia più la candidatura dei maggiori partiti della Coalizione
di Centro Sinistra, dei DS in particolare.

Peccato che con queste premesse l'elezione di Ferrante a Sindaco potrebbe apparire come una implicita
"cambiale in bianco" al suddetto partito che, sia nell'operato a livello nazionale che a quello locale NON HA MAI voluto prendere una posizione  CHIARA E DECISA  contro lo strapotere concesso ad ALCUNI poteri forti.

Poteri che, come dimostrato dalle recenti indagini della Magistratura sui "furbetti del quartierino", non risultano finalizzati al bene comune bensì all'accaparramento del bene comune nell'interesse di ALCUNI privati.

Trovo pertanto altamente "incivile" che il Centro Sinistra possa affermare che
"con i poteri forti bisogna accettare dei compromessi"

Avrebbe la stessa valenza che ha l'affermazione "con la mafia si convive":

Come possono i politici quindi meravigliarsi e ritenersi offesi dal distinguo fra Società Civile e Politica?

Non si possono accettare compromessi nè si convive con chi antepone i propri egoistici interessi ai diritti sacro santi della Comunità TUTTA.

Non si  accettano compromessi con chi vuole mettere , con la connivenza dei Partiti, le mani sulla città e sul Paese per farne quello che vuole, senza alcun rispetto per la vivibilità e la salute dei cittadini!

Primario per il Cittadino Sindaco di una città come Milano, che deve tornare tassativamente dimostrare di essere civile, mi sarei aspettata fosse l'impegno a bloccare e ridiscutere TUTTI i progetti e le concessioni indegnamente
fatte passare, nell'interesse di ALCUNI PRIVATI, dall'attuale amministrazione comunale/regionale.

Mi riferisco, nello specifico, ai progetti:

Repubblica/Garibaldi/Isola de Castilla(/Bosco di Gioia)
Ex Fiera
Navigli
Parco Nord
Parco Sud
Parcheggi sparsi in tutta la città
nonchè alle innumerevoli concessioni date ai finanziatori di locali notturni e al popolo della notte

Progetti che contribuiranno tutti ad aumentare pesantemente entrambi i tipi di inquinamento e quindi a danneggiar ulteriormente la salute (diritto PRIMARIO e IMPRESCINDIBILE =  secondario a nessun interesse, sia esso personale
o di partito!!!) della Città e della Comunità TUTTA (intesa come forme viventi, siano esse: alberi, animali o uomini) 

Come si può infatti anche solo pensare di poter essere considerati facenti parte della Società Civile quando di fatto
ci si dichiara disponibili ad accettare compromessi che altri, che si dice per ciò di considerare indegni, hanno
accettato.

Perchè il cittadino  è portato, più che giustamente, a contrapporre la Società Civile ai Partiti?

Perchè i Partiti contrappongono i propri stupidi, egoistici interessi a quelli della Comunità tutta, che sono i diritti che, la Società Civile chiede vengano tutelati!

I Partiti si decidano a cambiare rotta e non esisterà contrappozione.

Potremo finalmente ammettere che la Società Civile è rappresentata all'interno dei Partiti e finalmente potremo concedere loro la fiducia dovuta.

Chiedo pertanto ANCHE al Dottor Ferrante che, come i responsabili dei maggiori Partiti del Centro Sinistra, mi legge in coppia, di dimostrare che Lui, se verrà eletto Sindaco intende, con il sostegno di tutto il Centro Sinistra, rappresentare VERAMENTE la Società Civile, ossia gli interessi di tutta la Comunità milanese, partendo dalla salute, bene primario e imprescindibile.

Opportuno sarebbe anche che esprimesse tale sua disponibilità (come peraltro hanno fatto tutti gli altri Candidato Sindaco) in particolare ai Comitati che, da anni, si oppongono fieramente alla mercificazione dei propri quartieri e quindi della città.

Questo mi aspetto dal Grande Uomo che mi auguro governi prossimamente Milano MA, soprattutto, da una Grande Coalizione di Centro Sinistra, degna di tale nome.

In tale attesa, cordialmente auguro buon lavoro: nell'interesse di Milano e della sua Comunità tutta.

 -----------

E MAIL inviata in data 22 gennaio 2006 a

Dottor Ferrante
           Corritore
           Fo
           Milly Moratti
           Cerami
           Mirabelli
           Majorino
           Dalla Chiesa
           Zaccaria
           Prodi
           D'Alema
           Fassino
           Rutelli
           Centrosinistra Comune Milano
           Forum Società Civile

-------------- 

Il mondo dell'Utopia è BELLISSIMO e io mi sono prefissa di renderlo reale a partire da Milano.
Per farlo,  meglio sarebbe se si fosse in tanti a volerlo e.....MILANO sarà bellissima perchè sarà  la NOSTRA Milano!!!

A tutti una buona giornata e...continuiamo a combattere per far vincere MILANO e.....la Civiltà


Secondo messaggio:

Vogliamo parlare di una parola magica?
Parliamo di: Priorità!
E' dall'inizio della campagna per le Primarie che ciascuno dei Candidati Sindaco ne parla.
Tutti tirano in ballo temi importanti, temi largamente ignorati da chi in questi anni ha governato la nostra città ed il nostro Paese. Temi come: il lavoro, il futuro, i diritti degli "ultimi", la casa, la cultura, l'inquinamento.
Nessuno però affronta il tema veramente prioritario: la salute!
La salute nostra ma anche della nostra città, intesa come insieme di edifici ma anche di tante forme viventi, siano essi alberi, animali o uomini.
Domandiamoci: chi, quando perde la salute, possa veramente essere preoccupato per uno dei temi sopracitati.
Mi si potrebbe ribadire: dopotutto oggi arriviamo sino agli 80 anni, la ricerca progredisce.

Bellissime risposte! Peccato che da controlli medici risulti che molti dei nostri bambini hanno polmoni con patologie
da "vecchi".

Siamo sicuri che loro, ma anche noi, arriveremo agli 80 anni?
Siamo sicuri che l'inquinamento atmosferico, ed acustico,  non sia causa anche di altre patologie?
Siamo sicuri che TUTTI noi potremo usufruire delle risorse economiche o di un servizio pubbico che ci conceda di curarci?
(Recentemente alcuni medici hanno affermato che i prezzi di alcuni medicinali antitumolari sono altissimi e non
accessibili alle fasce meno abbienti)

Da sempre si afferma: prevenire è meglio che curare.
Bene, forte dei saggi consigli dei nostri vecchi, PRETENDIAMO che i nostri politici mettano in atto la prevenzione.
PRETENDIAMO che si prevenga ulteriore inquinamento = ulteriore attentato alla nostra salute, alla salute della città.
PRETENDIAMO che partano dall'impegno vincolante che i progetti e le concessioni sopra esposti, che qui
torno ad elencare:
Progetto Repubblica/Garibaldi/Isola di Castilla/(Bosco di Gioia)
Progetto Ex Fiera
Progetto Navigli
Parco Nord
Parco Sud
Parcheggi sparsi in tutta la città
nonchè le innumerevoli concessioni date ai finanziatori di locali notturni,
Tutti progetti/concessioni che aumenteranno entrambi i tipi di inquinameno, atmosferico ed acustico,  
vengano TUTTI bloccati e ridiscussi in quanto, messi in campo senza alcuna prevenzione (alcuni o forse persino tutti senza aver fatto i dovuti accertamenti di impatto ambientale!!!)
(Penso al mancato incremento un trasporto pubblico eco-compatibile, penso ai mancati parcheggi di interscambio all'ingresso della città, sorvegliati e a costi accessibili,  penso alla mancata proposta di un  trasporto alternativo, a partire dalla bicicletta, penso pertanto al mancato aumento delle piste ciclabili protette, penso alla mancata plantumazione)
La prevenzione non è stata fatta e anche  il maggiore partito dell'attuale opposizione, i DS, nella persona del Candidato Sindaco da loro sostenuto, il Dottor Ferrante, evita accuratamente di prendere una chiara posizione in merito.
Forse perchè troppi e grandissimi interessi economici, di alcune categorie di privati, sono in ballo?
Forse perchè la massima parte di tali interessi economici coinvolgono l'edilizia?
Forse perchè esiste un chiaro conflitto di interessi in seno ai DS, viste le coperative edili rosse? 
Non esiste alcuna questione morale, non esiste alcun conflitto di interessi in seno ai DS!
Buono a sapersi: lo si dimostri!!!,  assumendosi il preciso impegno di bloccare e ridiscutere TUTTI  progetti/le concessioni  sopraelencate.
Ci potrebbero essere penali da pagare!
Bene! le pagherà la comunità milanese, visto che, ritengo, abbia scelto di mettere al governo della città e della regione una classe dirigente incompetente!
Sempre che non si arrivi a dimostrare che, a pagare debba essere il commissario (affatto)straordinario al traffico Albertini, il suo sodale Formigoni e chi, al governo centrale, gli ha affidato un incarico che ha chiaramente dimostrato di non essere in grado di svolgere.

Da oggi si inizi a parlare di futuro, di Classe Dirigente "responsabile".
Da oggi si  inizi a parlare NON di soldi, bensì di diritto alla salute.
Diritto alla salute di TUTTI noi, dei nostri cari, della città.
Diritto alla salute che ASSOLUTAMENTE  non possiamo e non dobbiamo accettare che venga messo in vendita dai
politici di Centro Destra   MA ancor meno da quelli di Centro Sinistra. 
Parlare di diiritto alla salute, un diritto primario ed irrinunciabile, in un Paese ed in una città civili non può essere un soliloquio, soprattutto se, gli interlocutori a cui ci si rivolge sono il Candidato Sindaco ed il maggior partito della Coalizione del Centro Sinistra che lo sostiene.
All'interno dei DS,  non esiste un conflitto di interessi?
Lo si dimostri ora, subito, PRIMA delle Primarie, lo si dimostri da Milano!!!
c.p.c.  Dottor Ferrante
                     Corritore
                     Fo
                     Milly Moratti
                     Cerami
                     Mirabelli
                     Majorino
                     Dalla Chiesa
                     Zaccaria
                     Prodi
                     Fassino
                     Rutelli
                     Centro Sinistra Comune Milano
In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 24 Gen 2006 - 09:55
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]