.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 50 ospiti collegati

.: Eventi

« Aprile 2021
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    

.: Candidati

.: Link

Pagina Personale

.: Ultimi 5 commenti

.: Il Blog di Alessandro Rizzo
Sabato, 26 Gennaio, 2008 - 14:10

valorizzazione patrimonio bibliotecario e criteri servizio

 
 
c.a dell’Assessorato alla Cultura e al Servizio Bibliotecario del Comune di Milano;
del Settore Biblioteche del Comune di Milano;
della Commissione Educazione e Biblioteche del Consiglio di Zona 4 di Milano
 
 
 
Oggetto: valorizzazione del patrimonio bibliotecario e criteri di elargizione del servizio
 
si informa
 
il Consiglio di Zona 4 che in diverse occasioni la biblioteca è rimasta chiusa in orari ulteriori, nella fascia pomeridiana, a quelli previsti settimanalmente, come la sospensione del servizio nella mattinata di ogni mercoledì, provvedimento, questo, che già riduce il complessivo orario di apertura
 
si è rilevato
 
in differenti occasioni, che diverse iniziative promosse dalla biblioteca, di rilevante portata, di indubbia importanza e di indiscutibile qualità, vengono fatte anticipando l’orario di chiusura della struttura
 
considerato che
 
sarebbe opportuno prevedere in queste occasioni un orario prolungato di apertura della struttura, che non vada a incidere con l’orario di apertura, nel rispetto degli accordi contrattuali e la durata della prestazione settimanale dei preposti al servizio di custodia della struttura civica
 
predisposte e approvate all’unanimità come delibere
 
le due mozioni presentate dal sottoscritto e richiedenti un intervento da parte dell’amministrazione centrale e dell’Assessorato alla Cultura e al servizio Bibliotecario atto a garantire un’omogeneizzazione dell’orario e dei criteri di elargizione dei servizi bibliotecari su tutto il territorio municipale, affinché si potesse dare e garantire una vasta e plurale offerta all’utenza, senza distinzione alcuna, e nel rispetto del carattere pubblico del servizio e nel riconoscimento della professionalità dei dipendenti bibliotecari preposti
 
 
 
rilevato inoltre
 
nei testi delle stesse mozioni la necessità di adottare misure funzionali all’aumento quantitativo dell’organico preposto, affinché si potesse garantire un aumento dell’orario di apertura del servizio bibliotecario anche nelle fasce serali, senza accedere a convenzioni che delineino l’appalto a soggetti terzi dell’impegno di elargire il servizio bibliotecario nelle fasce di orario suddetto
 
si chiede
 
- all’Assessorato Cultura e Biblioteca e al Settore Cultura e Biblioteche del Comune di Milano quali misure sono state predisposte a garantire e a recepire le indicazioni propositive accolte nei testi delle due delibere votate all’unanimità dal Consiglio di Zona 4, nell’ottica di un aumento qualitativo e quantitativo del servizio bibliotecario presente nella zona, prevedendo anche l’apertura di nuovi poli in situazioni dove non sono presenti strutture adibite a tale funzione, nonché il prolungamento dell’orario di apertura, con l’inserimento di nuovo e aggiuntivo organico;
- alla Direzione della Biblioteca di Via Oglio e di Via Calvairate di provvedere, salvaguardando l’entità di alta qualità delle iniziative promosse nella struttura, che vanno nella direzione di rendere la biblioteca luogo aggregativi di proposta culturale sul territorio, a garantire, previo accordo con il servizio di portierato del centro civico, l’espletazione di queste ultime in orari che non vadano a collidere con l’orario quotidiano di apertura;
- alla stessa Direzione di prevedere la chiusura in orari ulteriori a quelli già previsti come necessari per interventi di ordine strutturale, se non per comprensibili motivi di carattere eccezionale;
- alla Commissione Biblioteche del Consiglio di Zona 4, la cui presidenza, in sede di riunione di commissione, ha già manifestato un apprezzabile e importante recepimento dello spirito e della ratio della proposta, di attivare un rapporto di confronto, come avviene in diversi contesti municipali della Provincia, precedente la presentazione delle iniziative rientranti nella giusta e autonoma programmazione del settore bibliotecario circoscrizionale, coinvolgendo, dove possibile, l’utenza stessa, l’associazionismo culturale, garantendo, così, la partecipazione di tutte e di tutti alla valorizzazione necessaria e imprescindibile della biblioteca come spazio pubblico di accesso alla conoscenza, all’arte e ai saperi artistici.
 
 
Alessandro Rizzo
Capogruppo Lista Uniti con Dario Fo per Milano
Consiglio di Zona 4 Milano