.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 38 ospiti collegati
.: Discussione: MM CIRCLE LINE - Linea Bianca N° O (zero), oramai indifferibile

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Lorenzo Cerati

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Lorenzo Cerati il 27 Gen 2008 - 00:31
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Il percorso di per sè mi sembra andrebbe bene,  ma c'è l'inconveniente che i binari del passante sono solo 2, per cui bisognerebbe incastrare i treni provenienti da Bovisa con quelli destinati al circuito.  D'altro canto un treno che prima fermava a Vittoria  avrebbe la possibilità di percorrere tutto il giro per tornare in Bovisa e svolgere a sua volta il servizio almeno per un tratto. Per funzionare come una metropolitana bisogna garantire un servizio frequente, in teoria oggi mi sembra le possibilità ci siano, ma conoscendo i problemi di ritardi delle nord bisogna mettere in conto che un sistema così avrà molti più problemi di una normale linea metropolitana.
bisogna poi considerare se:
-serve che il passante svolga la funzione originaria, cioè far attraversare Milano da treni frequenti a media percorrenza (cosa che finora non succede, infatti è sottoutilizzato): in questo caso entrambi i sensi di marcia sarebbero già troppo congestionati. Una linea circolare può funzionare con un solo binario (anche se per migliore efficienza ne servirebbero 2), ma dovrebbe essere dedicato.
-Avere già alcune infrastrutture compensa il fatto che uno scavo come quello del passante, che richiede talpe con un diametro maggiore rispetto a quelle per una metropolitana, sia più costoso.
-I tempi di percorrenza potranno essere sufficientemente rapidi, altrimenti non sarebbe competitivo con il sistema di stazioni di interscambio attuale.


L'ideale, secondo me sarebbe una linea automatica con 2 sensi di marcia, in modo da consentire la manutenzione senza interrompere il servizio, garantire più viaggi nelle ore di punta, funzionare anche in orario notturno, con un solo senso in funzione per volta.
Se fosse una linea a se stante sarebbe più efficiente e affidabile e per le ragioni che ho esposto prima non è detto si possa fare qualcosa di analogo utilizzando il passante . Si intende che credo valga la pena che chi di dovere ci ragioni su.

In risposta al messaggio di Profilo Cancellato (su richiesta) inserito il 26 Gen 2008 - 21:50
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]