.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 30 ospiti collegati
.: Discussione: Per un Bilancio più trasparente

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 18 Gen 2008 - 21:35
accedi per inviare commenti
Dal sito Web del Comune di Milano:

Conti pubblici

Moratti: "Trasparenza, responsabilità e risultati per i bilanci comunali"

Con queste parole il Sindaco di Milano è intervenuta al convegno di Civicum. Oltre a Letizia Moratti era presente il Sindaco di Roma Walter Veltroni

“La trasparenza nei conti pubblici per superare l'antipolitica. È un problema che tutti si stanno ponendo e sul quale c’è un lavoro congiunto tra i direttori generali dei grandi comuni per rendere i bilanci leggibili ai cittadini”.

Queste le parole del Sindaco di Milano Letizia Moratti, intervenuta al convegno “La trasparenza nei conti pubblici per superare l'antipolitica”, organizzato da Civicum presso la sede del Corriere della Sera. Oltre a Letizia Moratti era presente il Sindaco di Roma Walter Veltroni.

“Il Comune di Milano – ha detto il Sindaco Moratti - ha attivato due percorsi importanti sul fronte della trasparenza al cittadino. Il primo è il Piano degli obiettivi. I cittadini possono consultare sul sito internet del Comune a che punto sono dei lavori i 330 obiettivi operativi che la nostra Amministrazione si è data. Il secondo punto riguarda l’attivazione della certificazione di qualità secondo la norma ISO 9000/2000. Siamo orgogliosi di essere il primo comune in Italia ad avere questa certificazione”.

“Bisogna che lo stato – ha proseguito Letizia Moratti –  premi maggiormente i comuni virtuosi. Ho chiesto da due finanziarie la premialità per i comuni virtuosi come ad esempio Milano, tra i pochissimi che da sempre rientra nel patto di stabilità. Questa premialitaà non solo non è stata riconosciuta,  ma quest’anno la base di calcolo della restituzione dell'Ici è costruita su quante tasse si pagano. Quindi, più un comune fa pagare tasse più viene premiato. L’esatto opposto del criterio che andrebbe adottato”.

“Oltre che le parole trasparenza e responsabilità – ha concluso il Sindaco -serve anche il concetto di cultura del risultato. In assenza di un accordo, il Comune di Milano non può dare i numeri del bilancio di altre amministrazioni. Ma se il Sindaco di Roma e quelli delle altre città sono favorevoli, in sono disposta a prendermi questo impegno”.

“L’Italia – ha detto il Sindaco di Roma Walter Veltroni - ha bisogno di una profonda rivoluzione democratica, una rivoluzione dei comportamenti, delle pratiche, delle culture e dei rapporti tra istituzioni e opinione pubblica. Siamo un Paese imbrigliato da un’inquietante prassi, quella del cumulo delle norme, della burocratizzazione della vita pubblica e delle lentezza. Serve una rivoluzione democratica per far si che il Paese abbia dei meccanismi di funzionamento che gli permettano di muoversi in modo veloce, efficace e trasparente”.

“La società veloce è la società trasparente – ha concluso Veltroni - che deve avere delle regole ed un controllo a valle, non solo a monte. In Italia c’è l'idea che più le cose sono lente, più sono trasparenti. In realtà più le cose sono lente più si crea opacità e corruzione. Serve una semplificazione legislativa ed una delegificazione”.

(18/01/2008)
In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 16 Gen 2008 - 21:18
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]