.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 33 ospiti collegati
.: Discussione: Parco Blu? Posteggio Omnitel? Cosa?

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Giovanni Gronda

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Giovanni Gronda il 9 Gen 2008 - 20:31
Leggi la risposta a questo messaggio Discussione precedente · Discussione successiva

Buongiorno sono un ex cittadino di zona 6 ora vivo in zona 7.

Vorrei chiedere ai Consiglieri del CDZ6 che cosa sta accadendo nei prati lungo il margine est della via Bisceglie, dietro il Campo Colombo.
1) Per decenni è stata una discarica, un campo nomadi o una succursale dello sfasciacarrozze
2) L'anno scorso è diventato un parcheggio per le auto degli uffici Vodafone tra via Bisceglie e via Ciconi
3) Tempo fa il comune annunciò la costruzione del "parco blu"
4) Stamane 9/1/08 le ruspe e alcuni camion AMSA stavano rimuovendo le carcasse di auto e i rifiuti

Quell'area era evidentemente un'area di pregio, e i contorni di un passato agricolo si vedono su un fienile appartenenti con tutta probabilità all'antica "Cascina Garegnanina" proprio di fronte alla "Cascina di Garegnano" oggetto di futuri immobiliari e in passato sede del "Lago" della Cava di Garegnano.
Un passato agricolo che va difeso, rispettato e comunque ricordato con tutta l'attenzione possibile sia per il passato di sudore e fatica dei nostri nonni che per il futuro "polmonare" dei nostri nipoti.

Chiedo ai consiglieri di zona 6 di fornire se possibile maggiori informazioni su quell'area, indicando in particolare se i lavori che ho visto stamane siano l'inizio del parco blu.
Propongo inoltre che venga ricordata la ex vocazione agricola di quell'area con un apposito segnale a futura memoria.
Sono disponibile ad effettuare fotografie del luogo e fornire qualche informazione ulteriore.

Cordialità

Dott. Ing. Giovanni Gronda