.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 40 ospiti collegati
.: Discussione: I contenuti dell'evento

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Marco Gianfala

:Info Messaggio:
Punteggio: 3
Num.Votanti: 1
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Marco Gianfala il 17 Dic 2007 - 10:22
accedi per inviare commenti
Condivido l'iniziativa e la ritengo essenziale per chiarire finalmente alcuni aspetti di fondo. partecipaMi è uno strumento straordinario e, sul piano tecnico, lo ritengo molto evoluto.
Continuo invece ad avere molte perplessità circa la gestione dei contenuti.
Avere una ventina di forum attivi, composti da ottocento discussioni e 4200 messaggi significa avere una frammentazione di contenuti, iniziative, progettualità che paiono incontrollabili e inutilizzabili.
Significa rendere praticamente impossibile qualsiasi forma di aggregazione di volontà e di partecipazione attiva. Ognuno usa i forum manifestando al più un disappunto o una opinione. Le azioni di cambiamento e il coinvolgimento dei suoi referenti, i politici, richiede ben altro. Quindi non mi stupisco che i consiglieri comunali snobbino i forum.
Credo che la strutturazione dei forum debba essere molto diversa. Da una parte le segnalazioni ai consigli di zona, dall'altra pochi forum, tre o quattro, senza sotto-discussioni, in grado di catalizzare l'impegno, rendendo il cittadino protagonista e orientare su volontà comuni. Per esempio la Milano delle associazioni e della partecipazione, la qualità dell'aria, Il ruolo attivo dei cittadini nello sviluppo sostenibile, Lo sviluppo architettonico e viabilistico. Con un ruolo attivo e determinante del moderatore nello sviluppo della discussione, iniziando ad eliminare la differenza tra moderatore e facilitatore che serve solo a deresponsabilizzare tutti e due, spesso incaricati di gestire solo un paio di messaggi.
Così com'è adesso mi pare solo un dialogo tra sordi. E sono ben consapevole che il mio messaggio probabilmente lo leggeranno tre persone. Quindi non cambierà nulla.
In risposta al messaggio di Pierfilippo Pozzi inserito il 6 Dic 2007 - 12:40
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]