.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 29 ospiti collegati
.: Discussione: I contenuti dell'evento

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Pierfilippo Pozzi

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Pierfilippo Pozzi il 10 Dic 2007 - 10:12
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti

Gentile Dario Galimberti, il punto di partenza per l'incontro che proponiamo è l'insieme di cittadini e di consiglieri che sono convinti dell'importanza della partecipazione civica. "Cittadini che ci credono" ha lo scopo di fare insieme un'analisi della situazione milanese su questi temi 'con' o 'nonostante' le istituzioni, un confronto che ci aiuterà a comprendere quali siano gli ostacoli per realizzare forme di vera partecipazione. Già Isabella Guarini ed Edvige Cambiaghi hanno abbozzato alcuni aspetti e speriamo che altre voci contribuiranno al dibattito on-line, in attesa di animarlo con la propria presenza.

Anche noi ci rendiamo conto della scarsa presenza di consiglieri comunali e di assessori, ma anche ci rendiamo conto che quelli che partecipano lo fanno con convinzione e spirito collaborativo. Partiamo dunque dalle risorse che ci sono e non da quelle che mancano. I consiglieri di Zona che hanno parte in questa esperienza potranno aiutarci a capire la partecipazione 'dal loro lato', gli assessori e i consiglieri comunali che hanno partecipato - Pillitteri, Montalbetti, Pagliarini, Maran, Zajczyk, Baruffi, Talia - potranno dirci per quale motivo limitano la loro presenza solo in alcune occasioni, senza dare continuità ai loro interventi. In ogni caso non si tratta necessariamente di dialogare con chi 'ha il potere di decidere', almeno non in questo primo appuntamento. Si tratta soprattutto di dialogare con coloro che sono convinti che partecipare alla vita della città sia una virtù civica da coltivare.

E, infine, non vogliamo limitare il dibattito a partecipaMi.it, ma considerare tutti i tentativi di partecipazione, sia da parte dei cittadini, come per esempio l'esperienza di chiamamilano, sia da parte delle istituzioni, come per esempio il blog dell'assessore Masseroli. Ci auguriamo la presenza di appartenenti ai comitati cittadini per capire come aiutare il loro impegno con strumenti adatti alla complicata vita cittadina. Ci auguriamo la presenza di Milly Moratti e di Masseroli per ascoltare anche la loro opinione, ma non ci sembra realistico che in quella sede le istituzioni debbano esserci per 'decidere' il futuro della partecipazione a Milano. Certo, se accadesse...

Quali saranno allora gli esiti dell'incontro? Noi ci auguriamo di comprendere meglio gli elementi necessari per continuare a tallonare le istituzioni. Ci auguriamo, anche, di ricevere idee e suggerimenti sulle future strategie e ci auguriamo, soprattutto, che sia una bella occasione per cominciare a condividere la conoscenza degli elementi che identificano i percorsi partecipati e la convinzione che dobbiamo continuare a chiederli a gran voce.

Saluti. Pierfilippo Pozzi. 

In risposta al messaggio di Dario Galimberti inserito il 10 Dic 2007 - 01:04
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]