.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 32 ospiti collegati
.: Discussione: Milano sempre più ricca, inquinata e insicura

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 4
Num.Votanti: 1
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 28 Nov 2007 - 18:52
Leggi la risposta a questo messaggio Discussione precedente · Discussione successiva

Da ViviMilano:
http://www.corriere.it/vivimilano/cronache/articoli/2007/11_Novembre/28/qualita_vita.shtml

Osservatorio permanente della Qualità della Vita

Milano sempre più ricca, inquinata e insicura

I dati dell'associazione MeglioMilano: migliora il benessere economico, peggiorano ambiente, salute, sicurezza e mobilità
    
MILANO - Il benessere economico migliora, così come il tasso di occupazione, ma peggiora la qualità della vita urbana, perchè cresce l'inquinamento, aumentano i decessi per malattie dell'apparato respiratorio e sono in continua ascesa furti, rapine e violenze sessuali. È la fotografia di come si vive nel capoluogo lombardo scattata dalla 17esima edizione dell'Osservatorio permanente della Qualità della Vita a Milano e presentata dall'associazione MeglioMilano. Dallo studio, che ha analizzato quattro grandi macroaree (economia, qualità urbana, sociale e civile) sulla base di 107 indicatori relativi al 2006, emerge che «i dati che riguardano l'ambiente, la salute, la sicurezza e la mobilità - ha spiegato Roberto Camagni, presidente del comitato tecnico di MeglioMilano - tendono al peggioramento». L'inquinamento, nel 2006, è cresciuto «portando Milano al 75esimo posto su 80 province analizzate per polveri sottili - ha continuato Camagni -. Un fenomeno legato anche alla questione mobilità». A questo proposito, secondo Camagni, l'ecopass voluto dalla Giunta Moratti «potrebbe essere una soluzione, se inserito però in una serie di interventi settoriali. Le amministrazioni milanesi dovrebbero fare scelte meno timide in questo senso e avere una maggior responsabilità sistemica: se si continua a caricare la città di nuovi volumi è chiaro che si scaricano sulla mobilità ulteriori pesi». Questi i principali risultati dell'indagine annuale sulla vita a Milano:

BENESSERE ECONOMICO
- Il reddito familiare è cresciuto rispetto al 2005, così come l'importo medio delle pensioni (569 euro al mese contro i 522 del 2005). Scende leggermente il numero delle famiglie povere, che rappresentano il 10% del totale.

LAVORO - Dal punto di vista delle imprese diminuiscono i fallimenti (-44%). Stabile il numero di nuove imprese iscritte, 40 al giorno, e in aumento quelle cessate. Sul fronte dell'occupazione, diminuiscono le ore di cassa integrazione e lavorano sette milanesi su dieci. La disoccupazione scende sotto il 4%, quella femminile è del 4,4% (contro il 5% del 2005).

SERVIZI DEL TERZIARIO - Crescono gli eventi di Fiera Milano e aumentano i passeggeri in arrivo a Linate e Malpensa, anche se diminuiscono i giorni di permanenza media in albergo. Sono in aumento i pubblici esercizi (93 in più rispetto al 2005).

POPOLAZIONE - Segna un miglioramento di sei punti (77,19 rispetto al 71,87 del 2005). Crescono le nascite (del 2%), ma aumenta anche il numero degli over 65 e 80. In calo i matrimoni, sia civili sia religiosi, in aumento i divorzi (più di quattro ogni giorno).

AMBIENTE - Peggiora la qualità dell'aria (il valore medio di benzene (4,3 contro i 2,9 del 2005) e di biossido di azoto (66 contro 60 del 2005). Diminuiscono i giorni di superamento della soglia di Pm10, 149 per il 2006, contro i 152 del 2005.

MOBILITÀ - Si intensifica il numero di auto in entrata in città, circa un milione in più rispetto al 2005. Crescono anche i morti sulle strade, da 88 a 92. Aumentano i passeggeri del trasporto pubblico.

SALUTE - Si registra un peggioramento sensibile dovuto anche all'aumento della mortalità infantile (41 decessi contro i 33 del 2005). I decessi per malattie dell'apparato circolatorio sono diminuiti, ma sono aumentati quelli per malattie respiratorie.

SICUREZZA - A fronte di una diminuzione dei processi civili e penali in corso, si assiste a un incremento di furti (258 al giorno), le rapine (circa 10 al giorno) e le violenze sessuali (322, quasi una al giorno).

ABITAZIONE
- Aumentano i prezzi delle abitazioni e calano, pur di poco, gli affitti. Stabile il numero delle famiglie che abitano in casa di proprietà (57,4% della popolazione).

ISTRUZIONE
- Emerge un aumento di iscritti alle Università milanesi, circa il 17% in più, con un peggioramento del rapporto tra iscritti e docente (22 alunni per docente).

SERVIZI DI ASSISTENZA - Aumentano i giorni di degenza media in strutture ospedaliere (8,8) mentre diminuisce il numero di alcolisti (-263) e tossicodipendenti assistiti (-1.342), così come gli assistiti a domicilio (quasi il 2% in meno).

CULTURA E SVAGO - Diminuisce il numero di libri e giornali letti, ma raddoppia quello dei visitatori ai musei e degli spettatori a teatro.

28 novembre 2007