.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 41 ospiti collegati
.: Discussione: Nuove rotte aeree e rumore a Lambrate e dintorni

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Marcello Guidi

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Marcello Guidi il 2 Ott 2008 - 16:39
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti

Gentile Antonella,

la zona est di Milano dista in linea d'aria dall'aeroporto di Linate  ne' piu' ne' meno quanto distano tutti gli altri comuni periferici interessati dall'inquinamento acustico aereo quali: S.Donato, S. Giuliano, Peschiera B., Limito, Segrate, Vimodrone etc.. etc.  Il costo delle case in questi Comuni e' piu' o meno analogo al costo delle case nella zona est di Milano, basta farsi, ad esempio, un giro per agenzie o su Tecnocasa  e ne puo' avere conferma. Tutti questi Comuni hanno una storia, anche centenaria, e sono sorti ben prima della costruzione dell'aeroporto di Linate e hanno subito un incremento demografico come lo ha subito Milano e tutti gli altri Comuni limitrofi, quindi anche per loro ad un certo punto la vita e' "cambiata". Perche' i cittadini di Milano est non dovrebbero condividere i medesimi rumori degli altri ? Perche' e' un cambiamento ? Perche' le case costano di piu' ? Perche' Milano e' Milano mentre di Redecesio chisse ne frega? Perche' a Milano est si pagano piu' tasse ? Perche' respirano gia' 2Kg di CO2/giorno in piu'? O per quale altro BUON motivo ... ?

L'unica risposta che porrebbe fine a questo squallido rimpallo senza costrutto sarebbe la chiusura di Linate. In Europa nessuna citta' di 3 milioni di abitanti (Comuni limitrofi compresi) ha un aeroporto in un zona simile con oltre 300 mila abitanti che vivono intorno. Guardi Roma, Parigi Londra, Monaco etc.. hanno tutti un aeroporto o piu' aeroporti che distano non meno di 30Km dalla citta' (vedi Malpensa....). E' comodo si dira', ma comodo a chi? E perche' ovunque si e' preferito la sicurezza e la tranquillita' (salute) alla presunta comodita' ? Perche' quelle tre o quattro volte all' anno che si prende un aereo si possa dormire un'ora di piu' e si possa rientrare un' ora prima a casa ... ?

Cordiali saluti. 

In risposta al messaggio di Antonella Fachin inserito il 1 Set 2008 - 12:06
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]