.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 57 ospiti collegati
.: Discussione: Lettera del Sindaco: Perche' Milano e' citta' leader

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 27 Nov 2007 - 13:24
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti

da ViviMilano:
http://www.corriere.it/vivimilano/cronache/articoli/2007/11_Novembre/27/celentano_attacca_moratti.shtml


L'assessore Simini: «Non conosce i progetti di cui parla»

Celentano: Berlusconi fermi Letizia Moratti

Il Molleggiato accusa durante la trasmissione di Raiuno: «Bloccare i progetti di questo sindaco». Critiche anche all'università Bocconi

Amato quando le canta, «stonato quando le canta». Talmente tanto che il leghista Matteo Salvini fa outing («Non pago il canone e, dopo ieri sera, ne sono orgoglioso»), il vicesindaco Riccardo De Corato confessa («Non lo guardo più, in televisione»), l'assessore ai Lavori Pubblici Bruno Simini rivela («Mio padre ha cambiato canale. E per cambiare canale uno come lui...»), e tutti e tre, comunque, alla fine, la pensano come il rettore della Bocconi Angelo Provasoli. Il quale, ad Adriano Celentano che la sua università l'ha definita «brutta», di più, «un mostro», risponde: «Non è bella? Problema suo». È tornato sul piccolo schermo, il Molleggiato. Prima serata. Raiuno. I temi: ambiente ed energia, Prodi e il Governo, e poi tanta Milano. La Bocconi, appunto. E un appello a Silvio Berlusconi: «Cambia i progetti della Moratti». Progetti che, il senso è questo, stanno rovinando Milano. Come la mettiamo Simini? «Con larga probabilità, non conosce le cose di cui parla. E in ogni modo: a quali progetti fa riferimento?».

Non l'ha specificato. «Male. Non si generalizza così». Generalizzare? Marilena Adamo, capogruppo dell'opposizione, è certa che, anche se Celentano non ne ha fatto il nome, il riferimento era per due cantieri. E quali? «CityLife e Garibaldi-Repubblica. Di sicuro, in questi due casi, bisognava accontentare di più i cittadini, ascoltando i loro suggerimenti, le loro richieste, le loro esigenze». La maggioranza non l'ha vista bene, quest'uscita di Celentano contro Milano... «Ma guardi che semplicemente si è fatto portatore di un'opinione diffusa». Vero? Falso? Sia come sia, d'accordo con i progetti, la riqualificazione, i grattacieli, e però la Bocconi, che il cantautore considera un obbrobrio architettonico? È davvero un pugno nell'occhio? Provasoli, lui, non si preoccupa. «Avesse detto, che so, che l'università non è funzionale, sarebbe stato diverso... La Bocconi, e bisogna entrare per accorgersene, è molto funzionale, è molto a misura degli studenti, di tutti gli studenti che la frequentano».

A. Ga.
27 novembre 2007

In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 20 Nov 2007 - 10:46
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]