.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 24 ospiti collegati
.: Discussione: Campi nomadi e Bambini: e' uno scandalo

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Anna Bauer

:Info Messaggio:
Punteggio: 5
Num.Votanti: 1
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Anna Bauer il 10 Nov 2007 - 13:32
Leggi la risposta a questo messaggio Discussione precedente · Discussione successiva

Egregi concittadini,
vengo adesso da una lettura approfondita del blog di Beppe Grillo. Sappiamo che lui fa moltissime battaglie in modo da poterci aprire gli occhi sulle inadeguatezze e inciviltà che si incontrano ogni giorno nelle nostre città Italiane.
Trovo che ce ne sia una davvero encomiabile e il problema è purtroppo scandoloso. A maggior ragione perché coinvolge proprio la città in cui abitiamo. Una città che pretende di presenziare nel Mondo fra i Grandi, ed essere conosciuta come Capitale Economica dell'Italia !!!!! VERGOGNA !!!!!!!!!
Vi riporto pertanto il testo integrale dell'appello e vi chiedo un atto di sensibilità affinché la situazione sia portata a conoscenza di quanta più gente sia possibile.

L'organizzazione "Troviamo i bambini" mi ha chiesto di pubblicare questo appello:

"In questi giorni è stato approvato il Decreto Legge sull’espulsione dei Comunitari…
In molte città sono pronti a smantellare i campi nomadi…

MILANO(…) Decine di baracche abusive, appoggiate una sull’altra, abitate da più di duecento persone. I bambini vestiti di stracci giocano nel fango, mentre i genitori seduti per terra bevono vino al cartoccio e contano i soldi delle elemosine.
«Io sto qui da tre mesi. Qui è uno schifo, non c’è acqua, non posso lavare i miei bambini, non c’è corrente – racconta una donna.(…)In via Silla, stessa situazione. Alcune baracche abusive sono abitate da jugoslavi. Dall’altra parte della strada, invece, nascosta in un boschetto, la “casa” di un’altra famiglia rom: due materassi marci di muffa sono l’unico comfort, l’aria dentro la baracca è irrespirabile.
Il degrado domina anche in via de Pisis. Vicino a un parchetto dove i genitori portano i bambini a giocare è sorta una piccola baraccopoli. «Saremo una quarantina di persone - dice una mamma rom di trentotto anni -, soprattutto bambini».
Un paesaggio surreale, un pezzo di terzo mondo che ha trovato sistemazione, abusiva ovviamente, nel primo. Le baracche sono tuguri umidi e maleodoranti. Una bambina si butta su un materasso gettato nel fango, tutto attorno è emergenza sanitaria.
La cucina è una griglia improvvisata in mezzo ad una discarica a cielo aperto: fango, escrementi umani ovunque e un cimitero di rifiuti arrugginiti. (…)"

Se solo venisse denunciato da chiunque un decimo di quello che avete letto, che però riguardasse “bambini italiani”, i bambini verrebbero immeditamente portati via dagli assistenti sociali… Di questi bambini invece, NON IMPORTA NIENTE A NESSUNO…In un nostro articolo che titolava “ZINGARI”, ( che vi consigliamo caldamente di rileggere) questo Comitato denunciava che da una segnalazione fatta alla Questura di Bologna dalla nostra Ambasciatrice Dott.ssa Maria Rosa Dominici , si scoprì che in varie famiglie nomadi della stessa città:

Su 11 bambini
3 erano realmente i figli dei genitori…
5 erano “in affitto”
e dei restanti 3 non si sapeva nulla
Quindi partendo da questa esperienza questo Comitato, lancia un appello alle AUTORITA’ COMPETENTI:
Mentre “smantellate” fate un controllino anche sui loro bambini ?
Vogliamo controllare gentilmente se quelli che hanno sono i loro?
E se risulterà che “alcuni” non saranno i loro, porre loro una domandina semplice semplice tipo:
Dove hai trovato questo bambino/a?
E se risulteranno i loro, che fine faranno?
I bambini NON DELINQUONO, i bambini sono vittime…
Questo appello viene “lanciato” :
Al Presidente della Repubblica On. Giorgio Napolitano
Al Presidente della Camera On. Fausto Bertinotti
Al Presidente del Senato On Franco Marini
All’ UNICEF
All’ ONU
Ad Amnesty International

seguendo il link sottostante potrete trovare la petizione sul sito di Grillo e cliccando dove viene indicato, mandare una mail a tutti coloro che sono sopra indicati. Ossia al nostro Presidente della Repubblica e ai Presidenti di Camera e Senato, all'Unicef, Onu ed Amnesty International. Grazie.
A. Bauer

http://www.beppegrillo.it/petizioni/wimax.php