.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 31 ospiti collegati
.: Discussione: Cosa succede alla zona 3?

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Marco Morandi

:Info Messaggio:
Punteggio: 5
Num.Votanti: 1
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Marco Morandi il 23 Nov 2007 - 23:22
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Qui il problema si complica, perchè è proprio un malinteso concetto di città: non si capisce perche' occorra concentrare tutto in una certa zona e impoverirne altre. E' chiaro che i servizi dovrebbero essere distribuiti in modo da non creare dei "mostri" come quello che si va delineando alla bovisa: vi si concentra la fiera, l'expo, l'ist tumori, il besta, il sacco.... Si congestiona una parte di città.
Ah si'? Il supporto di abitazioni, di trasporti, ecc. si congestiona? Se ne devono costruire nuovi. Sproporzionati a una organicità cittadina, concentrati su un punto a rapida crescita come un ...tumore dentro la città.


Io concepisco la città come un insieme di quartieri in cui i vari servizi sono distribuiti: perche' non fare il polo fieristico a nord- ovest, il polo sanitario a nord est, il polo giudiziario (come ho letto) a su ovest ecc?
Cosi' si razionalizza l'uso delle abitazioni, de trasporti, della distribuzione della popolazione dei servizi.

Ribadisco che a me pare che vi siano delle soluzioni in loco in zona 3 (dalla caserma di là della ferrovia per il besta e la sede attuale per i tumori fino ad altre sistemazioni) che sfruttino una zona (la 3) che è ben posizionata senza bisogno di grandi investimenti nel trasporto pubblico (= navetta lambrate MM e FS -> che fa i giro degli istituti) e comunque sl trasporto su gomma (vero nodo) ci sono già decisioni che la rendono la zona 3 la parte più "austradalizzata" di Milano: dalla tangenziale esterna alla Mi-BO alla MI-VE alla nuova MI-B_Brescia.

Insomma, a me questa idea mi pare sconclusionata. Devo dirle che ho perso il metus reverentialis davanti ai "grandi progettisti" perchè vedo che hanno fatto degli obbrobri mal studiati e irrazionali. SI pnsi a Malpensa che sta penalizzando non solo il Nord italia (dove per altro abita circa la metà degli italiani) ma tutto il Paese.
Mi faccia sapere dove si puo' aderire alla raccolta di firme di cui ha parlato.

saluti
MM
In risposta al messaggio di Antonella Fachin inserito il 20 Nov 2007 - 19:27
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]