.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 174 ospiti collegati
.: Discussione: Proposte concrete

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Enrico Vigo

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Enrico Vigo il 24 Set 2006 - 09:20
accedi per inviare commenti
Sono sostanzialmente d'accordo, sui veicoli diesel preciso che i nuovi motori e i nuovi filtri
garantiscono bassi livelli di inquinamento, competitivi con altri tipi di motori, quindi il problema
più urgente è lo svecchiamento del parco circolante con rottamazioni incentivate e mirate a
360 gradi in tutti i settori.

Gli interventi di dettaglio, elencati non per priorità, che ritengo importanti sono:

1.   miglioramento delle benzine e del gasolio (nuovi parametri di prodotto, alla produzione);
2.   intensificazione delle linee elettriche di superficie (tram & filobus) per il trasporto pubblico;
3.   svecchiamento del parco bus urbano e interurbano (pubblico e privato), con incentivi
      nazionali e locali;
4.   utilizzo del gasolio bianco, meno inquinante, per i mezzi pubblici;
5.   forti incentivi nazionali e locali all'uso del metano per autorazione e riscaldamento;
6.   sostituzione, con incentivi, entro massimo 5 anni di quasiasi bruciatore di gasolio per
      riscaldamento;
7.   incentivi all'uso del GPL ovunque sia possibile;
8.   taxi solo a metano o gpl entro un massimo di 3 anni (favorire le rottamazioni)
9.   solo mezzi commerciali leggeri col permesso di circolare in area entro circonvallazione
      esterna dalle 00:00 alle ore 07:00 del mattino, poi dalle 10:30 alle 15:30, solo se dotati
      di impianti non inquinanti e di recente costruzione; per le restanti ore della giornata ferrea
      interdizione; per i mezzi pesanti introdurre razionali ma severe limitazioni alla circolazione;
10. incentivi nazionali e locali alla installazione di pannelli solari per condomini privati, edifici
      pubblici, aziende, per la produzione di energia alternativa integrativa;
11. forte attenzione ai mezzi di cantiere in ambito urbano (compressori, pale meccaniche etc.)
      con motori diesel di vecchia concezione, favorire rottamazione e vietare quelli inquinanti,
      obbligo all'utilizzo di filtri antiparticolato e anti-rumore);
12. migliorare la dotazione di parking d'interscambio vicini alle tangenziali (Opera,
      Via Dei Missaglia, Corsico,  Assago, Rozzano, Settimo M., Via Novara, Via Forlanini, Lambrate,
      Via Rubattino, Rogoredo e simili tutt'attorno all'anello tangenziale);
13. sviluppo delle linee metropolitane sotterranee, e studio della "circle line" linea zero, di
      interconnessione alle linee esistenti, progettate o in costruzione; collegare le linee
      esistenti con i comuni dell'hinterland (progetti già esistenti);
14. completare l'anello di superficie della linea circolare flobus 90/91, con alberatura e
      riqualificazione urbana, eliminando ulteriori incroci in tutto il quadrante a 360° per
      velocizzare il transito dei mezzi pubblici;
13. interdizione al traffico privato a tutte le auto entro il perimetro della circonvallazione esterna 
      tra le 08:00 e le 10:00 e tra le 19:00 e le 20:00 (in sostituzione del tiket d'ingresso)
14. ampliare l'area pedonalizzata in modo permanente in centro e nei centri delle periferie
      (già comuni poi inglobati in Milano);
15. rimboschimento urbano, sia nel tessuto urbano ovunque possibile, sia di cintura, con una
      imponene fascia di rispetto verde boschiva; rimboschimento dei prati asserviti alle
      infrastrutture (tangenziali milanesi) 
16. introduzione di rilevante tassa sulle emissioni per i mezzi oltre i 2000 cc., con particolare
      attenzione ai grossi SUV che occupano spazi abnormi insostenibili in ambito urbano;
17. introdurre interdizioni al traffico per moto con motori inquinanti;   
18. introdurre un giorno al mese di stop totale (merci e privato) al traffico in area comunale
      come fattore strutturale;
19. incentivi fiscali per le ristrutturazioni edilizie (coibentazione delle facciae degli edifici)
20. detraibilità fiscale degli abbonamenti annuali ai mezzi pubblici (bus, metrò, treno)
21. facilitazioni tariffarie e fiscali per gli abbonamenti "famiglia";
22. abbonamenti mezzi pubblici gratuiti per studenti fino alle superiori, anziani oltre i 70 anni
      e pensionati sociali a bassa fascia di reddito; detraibilità fiscale per le aziende che offrono
      abbonamenti ai mezzi pubblici ai dipendenti come "fringe benefit";
23. completare con forti accelerazioni tutti i cantieri ed i lavori in corso, aperti ed in fase di
      apertura o solo in progetto per le infrastrutture ferroviarie regionali;

Solo l'adozione di più interventi diffusi e concomitanti, sia nel bereve che nel medio-lungo
termine, potrà portare a significativi risultati.

Sono fortemente contrario all'introduzione di TICKET d'INGRESSO in città, iniquo e controproducente
se solo per i non residenti, la città è una fabbrica globale che non può creare discriminazioni tra
residenti e non residenti, la città è un elemento economico primario di traino dell'economia e della
costruzione del PIL nazionale e che crea occupazione in misura rilevantissima.

Enrico N. Vigo
In risposta al messaggio di Dario Fo inserito il 29 Dic 2005 - 12:56
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]