.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 83 ospiti collegati
.: Il 9 Novembre 2007 dedicato alla Birmania
Segnalato da:
Gianluca Boari - Giovedì, 1 Novembre, 2007 - 15:10
Di cosa si tratta:
LIBERALIA, FESTA DELLE LIBERTA’ - Contro utti i totalitarismi del passato e del presente


Per il terzo anno consecutivo il Consiglio di Zona 3 ricorda il Giorno della Libertà, celebrazione istituita nel 2005 dal Governo Berlusconi.

Nell’Italia delle memorie divise, e spesso contrapposte, ricordare e festeggiare la caduta del Muro di Berlino ha un significato speciale. Perché il 9 novembre del 1989 non è stato cancellato soltanto il simbolo dell’oppressione totalitaria comunista che aveva gravato per decenni su metà dell’Europa: in quel giorno si sono ritrovati fianco a fianco tutti gli uomini e le donne divisi troppo a lungo dall’ideologia della guerra fredda, nemica dei diritti umani.
Il 9 novembre può essere considerato un’occasione di festa e speranza per il futuro. Perché da Berlino il vento di libertà, nel corso di questi anni, si è diffuso a velocità impressionante, pur fra tanti contrasti, in molti paesi del mondo. 

I Comitati per le Libertà (www.libertates.com) auspicano che in occasione del 9 Novembre venga per sempre celebrata una moderna Liberalia, una rinnovata festa delle libertà per rammentare il sempre presente rischio di deriva totalitarista. "Liberalia" erano infatti le feste che si tenevano nell'antica Roma per scacciare gli spiriti cattivi.

Quest'anno, considerati gli avvenimenti a livello internazionale, occorre dedicare il Giorno della Libertà al Popolo di Birmania. Al coraggio di tante persone che lottano per il loro futuro.

Il programma della conferenza che si svolgerà alle ore 18.30 presso la Sala del Consiglio di Zona 3 di via Sansovino 9 (MM Piola, BUS 92):

Stefano Magni, giornalista dell’Opinione, membro dell’Esecutivo del Comitati per la Libertà;
“Cosa significa per noi il 9 Novembre, anche alla luce dei recenti avvenimenti in Birmania”

Davide Romano
, giornalista di Repubblica
“Come lottare contro i totalitarismi”

Irta Lama
, imprenditrice albanese
“il 9 Novembre in Albania: caduto il totalitarismo politico comunista si affaccia il totalitarismo religioso dell’integralismo islamico”

Carlos Carralero
, poeta e scrittore cubano
“Cuba: un paese dove il muro non è mai caduto”

Legge la lettera di Vladimir BukovskiJ Giovanni Lucini, attore

Modererà
Gianluca Boari - Vice Presidente del Consiglio di Zona 3



Per informazioni:
Tel. 392 0319092
www.gianlucaboari.it
Dove:
Sala del Consiglio di Zona 3 - via Sansovino 9
Quando:
Da Venerdì 9 Novembre - 18:30 a Venerdì 9 Novembre - 20:30
Chi organizza:
Commissione Cultura del Consiglio di Zona 3