.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 57 ospiti collegati
.: Discussione: Case, edilizia, gestione del patrimonio comunale ecc.

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Maria Barani

:Info Messaggio:
Punteggio: 5
Num.Votanti: 1
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Maria Barani il 2 Feb 2008 - 06:55
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Nello spirito di partecipami, vorrei capire in cosa consiste il lavoro della sottocommissione consiliare, istituita dal Consiglio comunale per l'abusivismo.
L'Amministrazione comunale mostra molta attenzione ai più bisognosi.
Sono io la prima a credere che aiutare il prossimo fa bene oltre che al prossimo anche
a noi stessi. Però non dimentichiamo che aiutando non si deve danneggiare chi non
richiede aiuto e cerca di cavarsela con quello che ha.
Faccio un piccolo esempio: nel nostro civico abitanto parecchie persone anziane che
vivono della pensione. Hanno investito i risparmi di una vita e si sono indebitati per acquistare la casa dove hanno vissuto da sposini, da genitori ed ora da nonni e dove sperano di chiudere gli occhi serenamente.
Ma aimè la situazione non è così! Ci sono appartamenti che il Comune non ha venduto ma ha affittato (ci sono anche abusivi) a famiglie "bisognose". Se ho capito bene ad affitto zero? (affitto sociale?).
Purtroppo queste famiglie "bisognose" sono della peggior specie in quanto, non dovendo pagare nulla (neppure le spese condominiali), compiono atti di vandalismo e comportamenti incivili. Il nostro amministratore ogni anno ci presente un bilancio sempre più disastroso. Abbiamo troppi soldi non incassati e quindi ogni anno le spese di noi paganti aumentano per sopperire a ciò.
Andiamo in banca con il nostro Mav e paghiamo, contenti che anche questa volta ce l'abbiamo fatta.
D'altro canto però vediamo cosa succede a queste famiglie "bisognose":
hanno l'auto o motorini e anche più di una per famiglia;
hanno i cellulari tutti in famiglia;
vestono "firmati";
colazioni e merende spesso al bar;
si vedono spesso ubriachi e quindi si presume che bevano;
poi si vedono arrivare mobili, pc, televisioni mega, giochi mega.
Di cosa vivono? L'assegno sociale? Ma lavorare e pagare no?
Ho fatto il piccolo esempio del nostro civico ma nel condominio ci sono
altre famiglie di questo tipo. Penso che Milano sia piena di queste piaghe
della società. Ciò non mi consola ma mi fa pensare che il Comune dovrebbe avere
attenzione anche per noi che ci sentiamo presi in giro quando corriamo in banca
a pagare. Chiediamo solo: ma dopo aver elargito case e sussidi come viene
seguita la cosa? Si controlla se lavorino? e perchè no? si controlla come vivono
perchè mi sembra meno dispendioso effettuare questi controlli che continuare ad
elargire. E poi per tutta la vita? Quindi i nostri figli e nipoti dovranno a loro
volta sobbarcarsi di questi pesi che in molti casi sono "parassiti".
Maria Barani - Via San Paolino 28 - Milano - Zona 6
In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 26 Gen 2008 - 21:49
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]