.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 125 ospiti collegati
.: Discussione: Ecopass e piano Salute e Ambiente presentati ai Consigli di Zona

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Antonio Marino

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Antonio Marino il 25 Set 2007 - 15:44
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
La mia posizione nei confronti del ticket d'ingresso, oggi Ecopass (ma sempre tassa è) da sempre è molto critica. Un balzello medievale senza alcuna efficacia nella lotta all'inquinamento: almeno per com'è proposto oggi. Non è finalizzato a nulla. Non è una tassa di scopo. E' solo una tassa; l'ennesima, odiosissima tassa imposta in un periodo del tutto inopportuno per le ragioni che ben sappiamo, specie quando apriamo il portafogli, leggiamo la busta paga, paghiamo per l'acquisto dei generi di prima necessità.
 
Più che Ecopass suggerirei di chiamarla Ecotass! Sarebbe più onesto.

Analizzandone il metodo applicativo, è come se fosse stato scritto da chi non ha mai provato ''l'emozione" di restare imbottigliato nelle ore di punta in arterie come Viale Corsica, Corso XXII Marzo, Corso Lodi che collegano direttamente l'hinterland con il Centro Città.

Già oggi la situazione è disastrosa. Figuriamoci dal prossimo gennaio, quando le macchine in entrata a Milano saranno impegnate a cercare parcheggi che non esistono!

Sostengo quindi appieno le affermazioni dell'ottimo Presidente del Consiglio di Zona 4, Paolo Zanichelli, pubblicate oggi sul quotidiano Libero, nelle pagine di cronaca cittadina e mi permetto di completare e rafforzare la sua già validissima analisi.

1° La mancanza di parcheggi, purtroppo riguarda anche le aree urbane non servite dalla metropolitana come ad esempio le zone di Viale Corsica e Corso XXII Marzo, dalle quali transita la maggior parte dei veicoli provenienti dall'hinterland est. In questa zona, tolto il Passante ferroviario di Porta Vittoria, rimangono solo i mezzi di superficie in corsia che un tempo fu preferenziale;

2° per quale motivo le agevolazioni sul prezzo del ticket solo ai residenti della Zona 1?! Forse, chi non vive a 100 metri dal Duomo è "figlio di nessuno"?! Agevolazioni per tutti i cittadini milanesi o per nessuno!

Vedete, cari lettori di "partecipami.it", quando parlo di balzello medievale voglio dare una collocazione storica volutamente precisa: era "buona costumanza" dei potenti dell'epoca, infatti, sfinire di tasse il popolo, garantendo appannaggi solo ai ricchi signorotti.

Dottoressa Moratti, Signori Assessori, questa è l'immagine che oggi, i cittadini milanesi percepiscono di voi in merito: quella dei potenti che prestano attenzione solo alla loro corte.

Ma il governo delle tasse di Roma non bastava?!

Antonio Marino
Componente Commissioni Istruttorie
Consiglio di Zona 4

In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 24 Set 2007 - 20:07
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]