.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 52 ospiti collegati
.: Discussione: Milano per l'Innovazione

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Cesare Saccani

:Info Messaggio:
Punteggio: 19
Num.Votanti: 4
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Cesare Saccani il 18 Dic 2005 - 18:22
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
L'innovazione tecnologica è certamente un tema chiave per il futuro di Milano.

In questi anni sono state dirottate molte risorse pubbliche in progetti finalizzati a migliorare la struttura di offerta di servizi e di supporti per l'innovazione (laboratori, centri di ricerca, ecc.).
Spesso questi tentativi sono stati frustrati dalla contestuale riduzione dei fondi pubblici per sostenere la ricerca di base e applicativa.
Inoltre non sempre questi progetti hanno dato un ritorno, in termini di riconversione del sistema produttivo da settori "labour intensive" a settore "science based", pari alle risorse investite (le statistiche sulla composizione del sistema delle imprese lombarde sono molto eloquenti)
Il miglioramento della "struttura d'offerta" di servizi per l'innovazione è una condizione necessaria ma assolutamente non sufficiente.

Al contrario sono stare destinate pochissime risorse sul tema chiave del "rafforzamento della domanda di innovazione".
Le ridotte dimensioni delle imprese, i limiti di capitalizzazione e, soprattutto, le limitate capacità manageriali per gestire i processi di innovazione (e di finanziamento delle stesse) costituiscono un limite insormontabile per trasformare le innovazioni attraverso il contatto con la "struttura d'offerta" in successi di mercato.

Sotto questo profilo una strategia a supporto per l'innovazione tecnologica "applicativa" non può limitarsi a una concentrazione di risorse soltanto sul lato della struttura d'offerta ma deve perseguire necessariamente l'obiettivo di consolidare la "domanda di innovazione".

In altre parole occorronon progetti e iniziative su temi quali:
- la gestione efficace dei processi di innovazione
- il marketing dell'innovazione (dall'identificazione dei bisogni al prototipo e al progetto
- l'avvicinamento delle imprese al mondo del capitale di rischio (es. Private Equity)
- lo stimolo all'aggregazione di piccole e medie imprese intorno a processi di innovazione condivisa
- la tutela dell'innovazione
- la promozione efficace dell'innovazione sui mercati (es.: anche attraverso una uso più attivo della normazione tecnicha)
-  la costruzione di reti di imprese (basate sulla conoscenza)

Governare Milano per l'Innovazione significa quindi, finalmente, cambiare anche le politiche di sostegno all'innovazione sostenendo un grande sforzo per "promuovere l'organizzazione" della domanda di innovazione.

Cesare Saccani

Allego alla presente un articolo che illustra un caso concreto di processo di innovazione attraverso l'aggregazione della domanda
Allegato Descrizione Punteggio
0302_SeI_Ruvaris.pdf
128.2 KB
Articolo 15
Vota l'allegato
In risposta al messaggio di Fiorello Cortiana inserito il 16 Dic 2005 - 10:29
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]