.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 66 ospiti collegati
.: Discussione: Cantiere in piazza XXV Aprile, la situazione è insostenibile

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 28 Ago 2008 - 08:46
accedi per inviare commenti

Da milano.repubblica.it:

http://milano.repubblica.it/dettaglio/I-negozianti:-Risarciteci-per-i-cantieri/1505814

I negozianti: "Risarciteci per i cantieri"
di Alessia Gallone

Si inizia dal quartiere Isola e dai negozi che, almeno fino al 2011, dovranno convivere con la talpa che sta scavando le gallerie della metropolitana 5: viale Fulvio Testi, Zara, piazzale Lagosta, via Volturno... Operai, deviazioni e un coro unanime di lamenti: «Gli incassi sono dimezzati». Si continua con piazza XXV Aprile che è una voragine. Il parcheggio sotterraneo che deve essere costruito lì sotto sarebbe dovuto essere già pronto, invece non è praticamente partito. Ma si proseguirà in tutta la città, che da qui al 2015 si trasformerà in un cantiere.

Perché è anche in vista di Expo che i commercianti chiedono sgravi fiscali per le attività vicine ai lavori pubblici: riduzioni dell´Ici, della tassa sui rifiuti, di quella per l´occupazione del suolo pubblico o per la pubblicità. «Tutti vogliamo l´Esposizione, ma non in una città morta perché i negozi sono stati costretti a chiudere», dice il delegato dell´Unione del commercio per il territorio Giorgio Montingelli. E Palazzo Marino risponde sì: «Stiamo lavorando alla possibilità di concedere sgravi di questo genere ed entro l´anno presenteremo una proposta», annuncia l´assessore alle Attività produttive Tiziana Maiolo.

La lettera da inviare al sindaco Letizia Moratti è pronta. La prossima settimana verranno raccolte le firme («Siamo almeno 300», dice Carlo Proserpio, presidente di una delle associazioni di commercianti) e poi la richiesta partirà. Per ora a nome dei negozianti di piazzale Lagosta e dintorni, subito dopo anche per conto di quelli di piazza XXV Aprile: «I lavori della linea 5 hanno da mesi sconvolto la zona», scrivono. «Siamo quindi a richiederle a nome di tutti i commercianti gravemente danneggiati un suo intervento perché dopo Comuni come Monza e Bergamo, anche a Milano si possano applicare provvedimenti che aiutino il commercio di vicinato a superare le difficoltà». Anche a Torino, per i lavori della metropolitana e del passante ferroviario, la giunta ha previsto sconti del 50 per cento (e in alcuni casi del 100) per la tassa sui rifiuti o per l´occupazione di suolo pubblico.

«Molti negozi dell´Isola sono in estrema sofferenza - racconta Montingelli - I lavori per il metrò sono iniziati lo scorso ottobre e finiranno tra il 2011 e 2012. Anche in piazza XXV Aprile si va avanti da troppo. Lo stesso consiglio comunale ha approvato una mozione per i commercianti danneggiati». Per l´Unione del commercio bisogna pensare a una norma che venga applicata in modo automatico nei prossimi anni. Una formula che tenga conto della durata dei lavori, delle imposte e della percentuale da detrarre. Tutti elementi che sta cercando di incrociare Palazzo Marino, spiega l´assessore Maiolo, «anche in vista di Expo».

Milly Moratti
, consigliere della lista Ferrante, pur condividendo l´idea di benefici del genere, ritiene che «la giunta non debba accettare tutte le richieste dei negozianti per paura di perderne il voto. Bisogna far comprendere le scelte urbanistiche spiegando con trasparenza le motivazioni». Secondo Moratti le istituzioni devono inaugurare una stagione di dialogo, «non come è successo all´Isola, dove gli incontri con i residenti sono stati un atto dovuto». Per il capogruppo del Pd Pierfrancesco Majorino «è giusto rifondere i danni per cantieri che non rispettano i tempi e dobbiamo pensare anche all´ipotesi di defiscalizzazione, ma caso per caso».

(28 agosto 2008)

 

In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 6 Set 2007 - 16:11
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]