.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 62 ospiti collegati
.: Discussione: Cantiere in piazza XXV Aprile, la situazione è insostenibile

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 9 Nov 2007 - 21:55
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti

Dal sito Web del Comune di Milano:

Lavori pubblici

Intesa tra Comune e Sovraintendenza

Adesso tempi precisi per terminare gli scavi archeologici e proseguire nella costruzione dei parcheggi in piazza XXV aprile e piazza Meda

“Con la Sovrintendenza ai beni culturali abbiamo raggiunto un’intesa che ha permesso di stabilire tempi precisi, salvo imprevisti per ritrovamenti di portata eccezionale, per terminare gli scavi archeologici e proseguire nella costruzione dei parcheggi in piazza XXV aprile e in piazza Meda. Abbiamo stabilito una volta per tutte un metodo di lavoro per dare sicurezza ai cittadini sui tempi di realizzazione. Per piazza Meda abbiamo ottenuto che le indagini archeologiche, iniziate nell’ottobre del 2005, vengano ultimate entro fine gennaio. In piazza XXV aprile siamo invece riusciti a non bloccare del tutto il cantiere e si sta procedendo di pari passo con gli approfondimenti della Sovrintendenza, che durano da più di un anno e che, lo sottolineo, rappresentano un’importante occasione di cultura e conoscenza per la città. Anche in piazza XXV aprile gli scavi archeologici verranno conclusi entro la fine di gennaio. Per consentire un miglior accesso agli esercizi commerciali della piazza in vista del periodo natalizio, stiamo inoltre realizzando un percorso pedonale asfaltato, largo cinque metri sull’asse Monte Grappa-Pasubio”. Lo ha dichiarato l’assessore ai Lavori pubblici e Infrastrutture Bruno Simini intervenuto oggi, a Palazzo Marino, alla riunione congiunta delle commissioni consiliari Lavori Pubblici e Mobilità.

“Il parcheggi vanno realizzati - ha affermato ancora l’assessore Simini. - A Milano abbiamo un deficit di 65.000 posti auto che, se messe una dietro l'altra formerebbero un serpentone di 320 chilometri, più della distanza tra Milano e Firenze, e che costringe spesso gli automobilisti, a dispetto di qualsiasi buona volontà, a parcheggiare dove non è consentito: sui marciapiedi, sulle aiuole, sui passi carrai o sulle strisce pedonali, impedendo così il più delle volte il passaggio a disabili, carrozzine e famiglie”.

“All’interno del mio settore, che ora ha in carico la parte realizzativa dei parcheggi - ha concluso Simini -, stiamo predisponendo una struttura dedicata grazie alla quale potremo apportare delle migliorie, presidiare i tempi dei cantieri e ridurre al minimo i disagi”.

(08/11/2007)

 

In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 6 Set 2007 - 16:11
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]