.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 100 ospiti collegati
.: Discussione: Blitz della GDF alla Clinica Santa Rita

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 26 Maggio 2010 - 10:06
accedi per inviare commenti
Da milano.corriere.it:

Nel processo con al centro i presunti interventi chirurgici inutili e dannosi

Clinica Santa Rita, l'ordine dei medici chiede tre milioni di danni

Il legale: «Brega Massone criminale seriale, paragonabile a Lucifero». E il consulente lascia l'ex primario


MILANO - L’Ordine dei medici di Milano ha chiesto un risarcimento danni nei confronti dell’ex primario della Clinica Santa Rita, Pierpaolo Brega Massone, di 3 milioni di euro. La richiesta arriva dall’avvocato Enrico Pennasilico nel processo milanese con al centro i presunti interventi chirurgici inutili e dannosi effettuati nella casa di cura al solo fine di gonfiare i rimborsi del sistema sanitario nazionale. «Brega Massone è un criminale seriale, che ha commesso il piu’ terrificante dei peccati, quello di tradire coloro che si fidavano di lui, cioè i pazienti», ha spiegato l’avvocato Pennasilico. L’avvocato ha chiesto 3 milioni di euro di risarcimento per danni patrimoniali e non patrimoniali a carico di Brega Massone, un milione di euro a carico di Pietro Fabio Presicci, che faceva parte dell’equipe di chirurgia toracica, e 500mila euro nei confronti di Marco Pansera, altro componente dell’equipe. A carico di altri 5 imputati, il legale ha chiesto risarcimenti che vanno dai 100mila ai 150 mila euro. L’avvocato ha spiegato che gli importi, qualora vengano ottenuti, saranno destinati alla promozione di convegni e corsi di aggiornamento volti a «ristabilire l’immagine del nostro ente che e’ stata lesa». L’avvocato ha parlato di un «processo storico», perché «e’ la prima volta che dei chirurghi vengono chiamati a rispondere di lesioni volontarie pluriaggravate». Il legale inoltre ha paragonato Brega Massone a «Lucifero», un uomo «che ha inferto ferite ai pazienti, che sono anche le ferite del nostro ordine».

LA ROTTURA - «Con grande dispiacere mi vedo costretto ad annunciare che a causa delle difficoltà insanabili con Brega Massone, ho interrotto definitivamente e irrevocabilmente la mia consulenza di parte». Così, leggendo queste poche righe in aula, il consulente dell’ex primario di chirurgia toracica della clinica Santa Rita, ha annunciato ai giudici del Tribunale di Milano la sua «rottura» con la difesa dell’imputato. La sua consulenza, già esposta in aula previo giuramento, resterà comunque agli atti del processo (fonte: Apcom).

25 maggio 2010
(ultima modifica: 26 maggio 2010)

In risposta al messaggio di Alberto Farina inserito il 20 Lug 2007 - 15:08
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]