.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 159 ospiti collegati

.: Eventi

« Settembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            

.: Candidati

.: Link

Pagina Personale

.: Ultimi 5 commenti

.: Il Blog di Alessandro Rizzo
Mercoledì, 27 Giugno, 2007 - 20:06

“Na stranizza d’amuri”

COMUNICATO STAMPA
MERCOLEDI 27 GIUGNO AL CIRCOLO DELLA STAMPA PRESENTAZIONE DEL NUOVO FILM SU RITA BORSELLINO, “NA STRANIZZA
 D’AMURI”
ALLA SERATA ORGANIZZATA DA ARCI, ALG, FILLEA CGIL, LIBERA E PONTE DELLA LOMBARDIA PARTECIPANO  IL SINDACO DI GELA ROSARIO CROCETTA E LO SCRITTORE VINCENZO CONSOLO
“Na stranizza d’amuri” è il titolo del nuovo film su Rita Borsellino che verrà presentato a Milano
mercoledì 27 giugno alle ore 21.00  al Circolo della Stampa.
Una proiezione organizzata dall’Associazione Lombarda Giornalisti, dall’Arci Milano, dalla Fillea Cgil, da Libera Lombardia  e ilpontedellalombardia.
Saranno presenti il il sindaco di Gela Rosario Crocetta e lo scrittore Vincenzo Consolo.
Partecipano alla serata  anche Giovanni Negri, presidente dell’Associazione Lombarda Giornalisti, il regista Tommaso D’Elia, il giornalista Alex Corlazzoli , Calogero Parisi responsabile della cooperativa “Lavoro e non solo” di Corleone, Luigi Lusenti di Arci Milano.
Il film, nato dalla collaborazione tra il regista/filmaker Tommaso D’Elia, il giornalista Alex Corlazzoli, Silvia Bonanni e Jerome Nicolas è il frutto di un lavoro collettivo e complesso trascorso a fianco dell’onorevole Rita Borsellino per raccontare la straordinaria normalità di una donna impegnata in politica. Un reportage tra Palermo, Corleone, San Giuseppe Jato, Monreale, Piana degli Albanesi e Portella della Ginestra, tra le “isole della resistenza” alla mafia.
 Le testimonianze del magistrato Antonio Ingroia, del padre missionario comboniano Alex Zanotelli, dell’82enne candidata nella lista “Rita” Sarina Ingrassia, si alternano a quella dell’onorevole Borsellino per raccontare i sentimenti e le riflessioni di chi oggi è schierato contro le mafie.
Un percorso di 52 minuti tra coloro che lottano quotidianamente contro la violenza e il sopruso. Il film è già stato presentato a Palermo e ha partecipato alla rassegna romana del Tekfestival.