.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 27 ospiti collegati
.: Discussione: PERCHE' non rendere le Colonne un'AGORA' pubblica?

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Paolo Ramella

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Paolo Ramella il 22 Giu 2007 - 08:03
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti

Bene, mi sembra di poter dire che questo tuo secondo messaggio sia più condivisibile del primo..;-)

Il Comune ha accumulato ritardo, hai ragione, ed è la stessa identica cosa rinfacciata a gran voce a De Corato (qualcuno anche urlando davvero) durante la riunione del Comitato la Cittadella. Si è coperto la testa di cenere e ha promesso un dialogo più stretto. Staremo a vedere.

Quanto alle mille piazze di Milano città, credo che i giovani, le persone in genere, preferiscano il centro città essenzialmente per un motivo: la sua monumentalità di fronte alla tristezza di alcuni luoghi appena fuori le"mura" dei bastioni. E' triste dirlo, ma come spesso accade in tante città, al di fuori dal centro trovi poco o niente, non tanto in termini di offerta culturale o artistica quanto proprio i "non luoghi" di cui sono piene non solo le periferie esterne, ma pure interi quartieri a ridosso del centro.

Non possiamo certamente radere al suolo una città o le cittadini al suo confine, ma ammetterai che il problema spesso è proprio questo oltre al fatto che i Comuni dell'hinterland non hanno, sembra, una vera politica della mobilità alternativa a quella privata e questo è ancora più grave.

E' sempre difficile indicare soluzioni, ma il problema della centralità di Milano-Centro rispetto all'area metropolitana ha ormai diversi anni. Né da parte di Milano né tantomeno da parte dei comuni limitrofi pare si sia posto e si sia cercato di porvi rimedio. Il risultato è quello che vediamo sotto i nostri occhi.

Milano ha tantissima offerta culturale, forse troppa (e chi ha tutto quel tempo..?), ma le strade, le piazze restano abbastanza deserte fatto salvo alcuni punti straconosciuti. certamente non possiamo sognare ad avere tutte le strade o piazze occupati, ma oggi è decisamente scarsa la partecipazione "di piazza".

Ogni tanto mi vengono in mente alcune scene "rubate" durante qualche vacanza in Francia come i festival all'aperto di Avignone, gli artisti di strada (quelli veri non i fessi che spruzzano sui muri). Ecco, Milano dovrebbe ridiventare un poco più paese, dovrebbe avere il coraggio di spogliarsi della sua serietà diurna e far correre la fantasia. In fondo i navigli testimoniano la volontà delle persone a vivere la città. Perchè non stimolare altre zone della città a rinascere?

 

 

In risposta al messaggio di Alessandro Rizzo inserito il 21 Giu 2007 - 12:03
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]