.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 68 ospiti collegati
.: Discussione: Via Andrea Ponti 7 e l'abuso edilizio - anno IV

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Mariachiara Novati

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Mariachiara Novati il 30 Apr 2007 - 09:28
Leggi la risposta a questo messaggio Discussione precedente · Discussione successiva

Egregio Signor Girtanner,
magari lei non si ricorda di me, ma sono certa che ha ben presente l'abuso edilizio di 400 mq che e' spuntato come un fungo dietro il civico 7 di via Andrea Ponti, nell'ottobre 2003.
Dopo tutti questi anni, una causa per usucapione, vinta dalla proprieta' grazie alla partecipazione attiva al processo dei condomini del civico 7 (a loro rischio e pericolo, visto che l'abusivo e' un pregiudicato) e varie sentenze che chiedono l'abbattimento del capannone, mi risulta che la mostruosita' sia ancora in piedi, l'abusivo la utilizzi ancora a suo piacimento e che sia occupata da immigrati senza permesso di soggiorno che lavorano alle 'dipendenze' del fantasioso costruttore e che, infine, la proprieta' se ne freghi, ancora una volta, di quello che succede, in quel fazzoletto di terra, destinato dal piano regolatore del comune ad area verde.
Mi sono trasferita a vivere a Singapore nel novembre del 2005 e questa era la situazione (con esclusione della causa di usucapione, fortunatamente vinta dai reali proprietari), tornero' a settembre 2007 a Milano e la situazione e' ancora la stessa, nonostante il Consiglio di zona ne fosse al corrente, come anche il Vice-Sindaco De Corato, che noto trovarsi ancora al suo posto, dopo 2 anni.
Niente cambia mai, come si puo' notare...
Mi sono presa una pausa di 2 anni, solo perche' 15000 km di distanza sono un bell'impiccio, senza parlare del fuso orario, ma a settembre desidererei che la questione fosse, una volta per tutte risolta.
Resto in attesa di una sua risposta.
Cordiali saluti.

Mariachiara Novati Wink