.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 141 ospiti collegati

.: Eventi

« Agosto 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  

.: Candidati

.: Link

Pagina Personale

.: Ultimi 5 commenti

.: Il Blog di Alessandro Rizzo
Venerdì, 20 Aprile, 2007 - 15:49

Petizione per una mobilità equa

Petizione per una mobilità equa e sostenibile

Al Ministro delle Infrastrutture
Al Ministro dei Trasporti
Al Presidente delle Ferrovie dello Stato
Al Presidente di Trenitalia
Al Presidente della Rete Ferroviaria Italiana
Ai Presidenti delle Regioni
Sono più di 1.600.000 i passeggeri che ogni giorno viaggiano sui treni locali, e circa 500 mila gli abbonamenti al trasporto ferroviario nazionale.
Chi utilizza il treno per andare al lavoro aiuta la collettività, perché non contribuisce né al traffico né allo smog. Ma spostarsi ogni giorno in treno è spesso una brutta avventura, fatta di ritardi estenuanti, carrozze sporche e sovraffollate, scarsa sicurezza.
Noi cittadini convinti che il trasporto ferroviario locale vada reso più moderno, sicuro, efficiente, così da garantire a tutti un effettivo diritto alla mobilità
chiediamo:
  • Il potenziamento della rete: raddoppio dei binari lungo le tratte principali, rinnovo del parco circolante, aumento dei treni regionali e metropolitani.
  • Una strategia per alleggerire il traffico ferroviario nei nodi urbani attraverso linee di aggiramento dei treni merci.
  • Più risorse per migliorare la qualità del servizio offerto: sicurezza, puntualità, igiene
  • Che venga da subito applicato l' indennizzo ai pendolari, come già previsto dalla carta dei servizi, in caso di mancato rispetto degli standard minimi di puntualità dei treni.