.: Eventi

« Gennaio 2022
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

.: Categorie

.: Ultimi 5 commenti

.: Il Blog di Donatella Elvira Camatta
Mercoledì, 18 Aprile, 2007 - 07:59

Oggi Presidio ore 15.00 Pzza Duomo a Milano


                                            Il Centro delle Culture     e   

                                                                           Il   Partito Umanista

Partecipano al presidio di protesta indetto dalle associazioni cinesi che si realizzerà 
mercoledì 18 aprile alle ore 15.00 in piazza Duomo a Milano
 
SOLIDARIETÀ CON LA COMUNITÀ CINESE

DI MILANO!
Il 12 aprile forse una donna è stata aggredita da vigili solerti che volevano multarla o forse un´etnia ha reagito all´esasperazione, prima ancora di definire le responsabilità, è necessario interrogarsi sulle cause che hanno portato a questa situazione.
 
Da vari anni le serrande dei negozi cinesi sono imbrattate quotidianamente da scritte razziste, e non solo in seguito a quello che è successo lo scorso giovedì. A molte finestre del quartiere sventolano bandiere con scritte che associano l´ingrosso all´illegalità. Le istituzioni prima hanno impedito lo scarico delle merci perché i camion intralciavano il traffico poi hanno vietato l´utilizzo dei carrelli mettendo regole e orari senza preoccuparsi di tradurle e tra poco verrà chiusa la via Paolo Sarpi al traffico al solo scopo di rendere ancora più difficile il commercio. Eppure sono state date licenze, vendute case e negozi ed esatto tasse. Chi non reagirebbe a questa persecuzione?
Cosa sta succedendo a questa città che nel giro di poco tempo chiude i phone center, organizza ronde anti-rom, vuole sgomberare i rifugiati politici del parco Forlanini e chiudere moschee e scuole arabe?
Questi fatti sono solo l´ennesima dimostrazione della discriminazione che ogni giorno vivono i cittadini immigrati a Milano.
In altre zone di Milano la tensione sta crescendo giorno per giorno avvicinandosi sempre di più ad un punto di rottura ed è necessario quanto prima che: consigli di zona, Comune, Provincia e Prefettura intervengano con un piano di integrazione e mediazione culturale, coinvolgendo le comunità etniche e le associazioni che le assistono, perseguendo lo sfruttamento, le vessazioni e la xenofobia.
 
 
 
Ufficio stampa PRESSenza
Franca Banti cell. 3357792718 - e-mail franca.banti@fastwebnet.it
 
 
 

Allegato Descrizione
Volantino_Cine_ita[1].pdf
120.77 KB

A dire il vero io non penso affatto che si tratti di razzismo.
Il fatto è che purtroppo, a detta di tutti, molti cinesi presenti in italia campano grazie ad attività illecite, tipo sfruttamento della manodopera, traffico della droga, controllo della prostituzione e via dicendo.
Quindi trovo più che giusto che ultimamente si cerchi almeno di porre un freno a queste attività e di cercare di riportare la situazione nell'ambito della legalità. 
Grazie quindi al sindaco Moratti !!!
Detto questo io comunque non ho assolutamente niente contro i cinesi e mi sta più bene che vivano a Milano e che ci sia un quartiere apposta per loro, l'importante solo, ripeto, è vivere rispettando il prossimo e le regole della nazione che ospita.

Commento di Luca Colucci inserito Mer, 18/04/2007 12:47