.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 38 ospiti collegati
.: Discussione: Difesa Sindaco Moratti (manifestazione sicurezza)

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Enrico Vigo

:Info Messaggio:
Punteggio: 5
Num.Votanti: 1
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Enrico Vigo il 21 Mar 2007 - 06:52
Leggi la risposta a questo messaggio Discussione precedente · Discussione successiva

Per quanto sia molto tiepido verso la manifestazione indetta dal Sindaco Moratti in difesa della sicurezza, sopratutto per le indebite prevedibili strumentalizzazioni (per l'invadente e ingombrante area Berlusconiana) che snatureranno, compromettendo l'iniziativa stessa, mi sento di dover difendere questa manifestazione di protesta che giustamente il Sindaco Letizia Moratti ha proposto alla città di Milano.

Pessimo il clima di distinguo che in questi giorni sta emergendo, una opposizione compatta che non raccogle l'invito più per ragioni strumentali di scheramento in difesa del Governo Prodi, che per convincimento.

(Se ci fosse stato il Governo Berlusconi l'adunata alla manifestazione sarebbe stata oceanica)

Addiritura i vertici dei Carabinieri di Milano si sono espressi smorzando i toni e dichiarando che mezzi e uomini non sono insufficienti e che lo stato dell'odine pubblico in Milano è tutto sommato sodisfacente, ma mi viene spontaneo rivolgere due domande non retoriche:

1. qualcuno aveva forse dubbi sulla fedeltà dell'Arma al Governo?
2. quale è lo standard di sicurezza fisologico per una grande città
    come Milano a cui le forze dell'ordine si sono assuefatte, tanto
    da far addirittura sbilanciare autorevoli ufficiali dei CC nel dichiarare
    che a Milano mezzi e  uomini sono sufficienti?

Entrambe le domande sono inquietanti, come inquieante è vivere in molti quartieri di Milano sopratutto per gli anzani soli, e non solo essi. 

Certo comunque ci vuole un bel coraggio a non sottoscrivere l'allarme ordine pubblico lanciato dal Sindaco Moratti e condiviso dalla stragrande maggioranza dei cittadini milanesi a prescindere dalla partecipazione o meno alla manifestazione indetta.

Persino l'eccesso di prudenza dell Cardinale Tettamanzi, perdonata più di ogni altra per l'abito che porta e la sicura purezza d'animo e assoluta bontà d'intenti, suona quasi come una offesa o un abbandono di chi da anni è costretto a convivere con il degrado urbano e sociale, con la diffusa insolente, inqietante ed invadente criminalità legata alla droga e non solo.

Comunque vada, pur non partecipando alla manifestazione sarò idealmente al fianco del Sindaco Letizia Moratti per le ragioni anzidette.

A noi cittadini quando chiameremo la Polizia Locale, il 112, il 113, non resterà che contare il tempo che intercorre tra la chiamata e l'intervento, e valutare l'esito degli interventi stessi, in questo modo verrà censito il grado di verità tristemente diversa dalle fanfare stonate che si levano da ogni parte per censurare la schiettezza di un Sindaco, Donna Coraggio che, per qesta iniziativa in questo frangente, ammiro.

Ritiriamo le nostre truppe all'estero e presidiamo con più mezzi e uomini specializzati le nostre città in difesa dell'ordine pubblico.