.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 52 ospiti collegati
.: Discussione: Tavolo Milano: infrastrutture

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Enrico Vigo

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Enrico Vigo il 29 Ott 2007 - 07:34
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Gent.ma Sig.ra Patti,

mi sono preso diciamo una pausa di riflessione per dirle con calma e con più garbo che la sua battuta triste non mi fa ridere.
Il telelavoro, cioè ridurre e sminuzzare ogni professionalità in stile "call center" precario a 800 euro/mese, potrà essere l'orizzonte della sua cultura, evidentemente agiata (da spirito libero), ma non della mia. Al mondo ci stanno tutti zecche e giraffe, ci stiamo anche Lei ed io senza far troppo rumore o dar troppo fastidio ad alcuno, ben venga quindi il suo punto di vista che sono onorato di non condividere e che mi serve per distinguermi da Lei con nettezza in rapporto dialettico almeno sulla questione infrastrutture. Noi abbiamo qualcosa su cui discutere, mentre i nostri amministratori fan nulla. Sulla questione infrastrutture i politici ci hanno costruito avvilenti campagne elettorali (pensi ai 15 anni di Formigoni e la Lombardia in ginocchio) senza mai far nulla, mentre la gente comune tutta soffre nel privato disagi immani. Quindi non è vero quello che Lei dice, evidentemente barando. Sta finendo il 2007 e non vedo cantieri aperti, mi auguro vivamente che Lei abbia sodisfatto il suo sogno di non spostarsi da casa e che abbia avuto l'ingaggio dal suo call center preferito er non annoiarsi. Glielo dico sottovoce, non lo dica in giro, i ragazzi obbligati ad un lavoro nei call center, malpagati e precari a vita, potrebbero tirarle pomodori maturi sul suo bucato del sabato steso al balcone del suo dorato cortile interno, e con tutta la fatica che avrà fatto nel muoversi pigramente in casa nella sua prediletta vita virtuale sarebbe un vero peccato.

Ssssttttttttt. Forse si è già addormentata ...

Enrico Vigo
In risposta al messaggio di Elisabetta Patti inserito il 3 Giu 2007 - 21:09
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]