.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 86 ospiti collegati
.: Discussione: Scritte sui muri

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Paolo Ramella

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Paolo Ramella il 7 Mar 2007 - 15:15
accedi per inviare commenti

I Consigli di Zona servono già a poco su questioni importanti, figurarsi su queste "marginali". Il fatto di saperne poco su come affrontare il problema o di sminuirne l'importanza per una città come Milano (definita anche su Lonely Planet la città più imbrattata del mondo) che vuole essere capitale di tutto (economia, turismo e anche candidata all'expo) ci fa ritrovare alla situazione di oggi. Mi fa piacere che anche Lei distingua murales da scarabocchi, ma la vera distnzione è tra legali e non. Un bellissmo murales-graffito non deve avere la strada aperta dell'illegalità. Il Comune ha appena sponsorizzato una mostra sulla "street art" per cercare di sdoganare qualche presunto vero artista, ma ricordiamoci che molti fra loro (quindi nomi e cognomi) sono gli stessi che impunemente rovinano muri privati e pubblici. Sensibilizzare famiglie e scuole è un'ottima cosa, ma a monte ci deve essere anche un controllo del territorio effettivo e vere sanzioni. In Italia in galera non ci finisce quasi nessuno e a questo livello, fatte salve le rarissime eccezioni di supervandalismo, sarebbe anche controproducente. Una sonora multa (che nel caso di minori è a carico della famiglia) sarebbe più sentita.

Cordialmente,

Paolo Ramella

 

In risposta al messaggio di Angelo Valdameri inserito il 7 Mar 2007 - 10:06
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]