.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 27 ospiti collegati
.: Discussione: Polo Soderini: il vecchio progetto ha un senso?

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Giovanni Tucci

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Giovanni Tucci il 22 Gen 2007 - 12:12
Leggi la risposta a questo messaggio Discussione precedente · Discussione successiva
Ritengo nell’interesse di tutti i cittadini della Provincia di Milano, anche al di là del dibattito sulle richieste del Comitato Soderini, e anche al di là di quanto a questo proposito sia disposta la Giunta provinciale a concedere o meno, una riflessione più puntuale sugli scopi del Polo provinciale, fatta di dati , programmi e prospettive concrete, anche alla luce dei cambiamenti che paiono essere in atto.
Credo che sarebbe stato compito di tutti i politici coinvolti aprire questo dibattito, facendo alla Giunta stessa, e a tutte le altre istituzioni coinvolte, le domande giuste.
Il Comitato ha tentato di sintetizzarle nel documento che alleghiamo, accompagnato da due mappe in pdf utili a identificare con puntualità ciascuno degli edifici del complesso. Abbiamo cercato di coordinare tutte le informazioni che possediamo (in parte provenienti da una visura degli atti negli uffici dell’Urbanistica e in parte dalla brochure di presentazione della Provincia), consci che anche tra queste due “fonti” non mancano contraddizioni e consapevoli che in una situazione “fluida” come l’attuale ogni informazione che poteva avere valore in passato può non averne più oggi.
Chiediamo a tutti i rappresentanti dei cittadini che dispongono di risposte alle nostre domande (giunta provinciale in primis) di fornirle non tanto e non solo a noi, ma a tutta la cittadinanza, come è loro dovere istituzionale.
E a tutti i rappresentanti che non sanno, di adoperarsi per sapere e diffondere quanto hanno saputo..
E a tutti i rappresentanti che non sanno, di adoperarsi per sapere e diffondere quanto hanno saputo.. E a tutti i rappresentanti che non sanno, di adoperarsi per sapere e diffondere quanto hanno saputo.. E a tutti i rappresentanti che non sanno, di adoperarsi per sapere e diffondere quanto hanno saputo..