.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 42 ospiti collegati
.: Discussione: Il Comune online non risponde E sulle assunzioni c'è un esposto

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 5
Num.Votanti: 1
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 17 Mar 2009 - 11:30
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Da Milano 2.0:

Incarichi d'oro, la Moratti ripone piena fiducia nella magistratura dopo la riapertura dell'inchiesta
Pubblicato da Arianna Ascione, Blogosfere staff alle 10:16 in Milano cronaca

Quel pasticciaccio brutto degli incarichi d'oro di Letizia Moratti è caduto come una tegola su un'amministrazione appena rinnovata. Quando in un primo momento se ne era parlato il sindaco aveva ricevuto la solidarietà persino del premier Silvio Berlusconi.

Proprio ieri è stata infatti rigettata la richiesta di archiviazione, ma anzi, sono anche state predisposte nuove indagini sulle maxi consulenze strapagate dalla Moratti a 91 presunti professionisti (molti neanche laureati), quasi tutti ex candidati del centrodestra che non hanno superato le elezioni. Se venissero riconosciute le respondabilità del sindaco si parla di un danno alla casse del Comune pari ai due milioni e mezzo di euro. Repubblica ha pubblicato tutto il documento del gip.

Ma il sindaco si dice tranquillo

"Completa fiducia nella magistratura. Attendiamo sereni anche questo supplemento di indagini, sicuri che farà completa luce sulla vicenda"

gip.jpgCosì la pensa anche il capogruppo di Forza Italia, Giulio Gallera

"Siamo sereni. Si indaghi pure, emergerà la correttezza del comportamento dell'amministrazione. Il Comune ha fatto tutto quello che doveva per assumere delle professionalità esterne, con stipendi perfettamente in linea con quelli di altre grandi amministrazioni e secondo una legge fatta dal centrosinistra"

Anche il consigliere comunale della Lista Fo, Basilio Rizzo, ha commentato

"Ho molto rispetto per il lavoro della magistratura. Avevamo detto che bisognava fare attenzione a dare un valore assolutorio alla richiesta di archiviazione. Il provvedimento di oggi conferma la necessità di fare chiarezza fino in fondo su una brutta pagina dell'amministrazione. Io mi sono mosso perché ho il massimo rispetto per tutti quei dipendenti comunali che hanno fatto un percorso professionale corretto all'interno dell'amministrazione e che sono stati ingiustamente mortificati con questi incarichi, mentre i milanesi sono stati danneggiati economicamente"

Matteo Salvini è d'accordo su ulteriori controlli

"Se ci sono supplementi di indagini da fare, che si facciano. Continuiamo a ritenere che non ci sia niente di penalmente rilevante, ma solo una questione di 'gusti', e di curricula che magari andavano bene per il Comune di Barletta e un po' meno per quello di Milano. Che continuino a indagare pure visto che Milano non ha nulla da nascondere. Poi quando si vedrà che non c'è nulla di rilevante, qualcuno ne risponderà"

Pierfrancesco Majorino, capogruppo Pd, chiede che il sindaco chiarisca la sua posizione

"A seguito della notizia relativa alla nuova indagine che vede coinvolti il Sindaco Moratti ed altri esponenti della sua amministrazione ricordiamo che, al di là delle singole responsabilità penali, che non è nostro compito individuare e sulle quali attendiamo l'esito dell'operato della magistratura, in ogni caso, la nostra funzione sia stata quella giusta. L'opposizione ha infatti immediatamente presentato, due anni fa, un esposto alla Corte dei Conti in relazione alle consulenze d'oro e anche il 15 dicembre del 2008 intervenendo nel dibattito sul Bilancio abbiamo avanzato la proposta che oggi rilanciamo: si rivedano tutti i contratti abbassando il tetto massimo fino a 150.000 Euro (oggi a 243.000). Si ricaverebbero così 2,2 miliardi utilizzabili sul terreno della spese sociale per aiutare le persone in difficoltà nella fase di crisi. Su questo terreno il Sindaco dovrebbe rispondere, chiarendo la sua posizione ed uscendo dall'anonimato. L'intervento della riorganizzazione, discusso sotto il piano del rispetto delle regole, è stato anche maledettamente costoso"

In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 16 Mar 2009 - 13:01
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]