.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 35 ospiti collegati
.: Discussione: Ticket d'ingresso a Milano, a precise condizioni.

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 21 Ago 2007 - 20:06
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti

da ViviMilano: 

http://www.corriere.it/vivimilano/cronache/articoli/2007/08_Agosto/21/an_ticket_correttivi.shtml

Basilio Rizzo: «Audizione sull'aumento delle tariffe Atm»

An: «Correttivi sul ticket o niente consenso»

Le richieste: potenziamento del trasporto pubblico, linea 2 del metrò e bus di collegamento, e condivisione con i Comuni dell'hinterland


Ticket sì o no? Il cavallo di battaglia della Moratti continua a far discutere e non sono poche le voci contrarie all'interno della stessa maggioranza.
La giunta ha dato l'ok alla sperimentazione in autunno, ma Berlusconi in persona ha espresso dubbi su quella che si presenta come una nuova tassa. E con lui l'assessore Maiolo. Dal canto loro i sindaci dell'hinterland fanno muro, sulla pollution charge e sugli aumenti delle tariffe Atm. L'ultima bocciatura arriva da An, che parla della necessità di predisporre «correttivi adeguati» al ticket antismog. A dirlo è il presidente della federazione cittadina di An, Umberto Maerna. «Altrimenti - avverte - siamo pronti a ridiscutere il nostro consenso». Le richieste del partito vanno da un potenziamento del trasporto pubblico (la linea 2 del metrò ma anche i bus di collegamento con l'hinterland) alla condivisione del problema con i Comuni intorno a Milano. «Il ticket d'ingresso potrà risultare persino dannoso qualora non vengano realizzati posteggi all'interno della città e potenziati i mezzi di trasporto oggi ancora fortemente carenti» osserva Maerna. Dunque «se la situazione rimanesse immutata siamo pronti a ridiscutere il nostro sì al progetto della giunta di Milano. Noi crediamo nelle scelte coraggiose, ma vogliamo anche delle garanzie sull'effettiva riuscita del provvedimento, oltre alla facoltà di apportare correttivi a una decisione che, in quanto sperimentale, è suscettibile di cambiamenti».

COORDINAMENTO - «Alleanza Nazionale intende mantenere il profilo di partito responsabile che si è espresso a favore della decisione assunta, anche se nel merito manteniamo alcune riserve che ci auguriamo possano essere sciolte nel corso dei prossimi mesi» - ha detto ancora Maerna. In particolare An ritiene indispensabile «che Milano continui a svolgere un ruolo di coordinamento territoriale, condizione preliminare per la politica di tutela naturale e ambientale, assumendo anche le problematiche connesse alla proposta di infrastrutture nella loro dimensione più generale: Milano deve governare il problema traffico di concerto coi Comuni dell'hinterland, aprendosi alla consultazione e alla condivisione delle soluzioni».

«ELEMENTI DI NOVITA'» - Rincara la dose Carlo Fidanza, capogruppo di An a Palazzo Marino. «Se cambiano le condizioni di partenza - ha detto - è giusto rivedere il provvedimento. Sul tema del ticket d’ingresso occorre procedere in maniera pragmatica e non ideologica». Fidanza fa notare che sono subentrate delle novità rispetto a luglio quando il provvedimento per la sperimentazione del ticket è stato votato. «Nelle ultime settimane - ha spiegato - ci sono stati elementi di novità quali il provvedimento della giunta regionale con cui si vieta la circolazione dei mezzi più inquinanti da ottobre ad aprile. Alla luce di questo occorre vedere se il gioco vale la candela». Il riferimento è alla delibera della giunta lombarda del 3 agosto, con cui il Pirellone ha previsto il fermo programmato degli autoveicoli benzina e diesel Euro 0 ed Euro 1, ciclomotori e moto a due tempi Euro 0 dal 15 ottobre 2007 al 15 aprile 2008, dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30. «Considerando che i costi iniziali per la sperimentazione del ticket antismog, tra telecamere e sistema informatico, ammontano a 16 milioni di euro - ha proseguito Fidanza - e che con il provvedimento della Regione si riducono i veicoli tassabili, credo che una riflessione a questo punto vada fatta».

SDI: PENATI DICA NO - Sul fronte del no si piazza con decisione Roberto Caputo, capogruppo dello Sdi nel Consiglio provinciale di Milano. «Dopo la presa di posizione dei sindaci dell'hinterland, il presidente della Provincia Penati dovrebbe apertamente schierarsi contro il ticket proposto dalla Moratti perché non solo rappresenta l'ennesima tassa, ma nemmeno abbatterà lo smog». Il ticket, se applicato, «alimenterà l'inquinamento nelle periferie milanesi e nei comuni limitrofi. Penati a settembre proponga al Consiglio provinciale l'adozione del biglietto unico, obiettivo dal costo molto alto per la Provincia, ma che se attuato convincerà i pendolari all'uso del mezzo pubblico. I socialisti milanesi daranno vita a una campagna contro il ticket e si faranno promotori di proposte per una mobilità sostenibile, a partire dalla creazione di nuove isole pedonali».

AUDIZIONE SU TARIFFE ATM - Altro argomento caldo», gli aumenti delle tariffe extraurbane annunciate da Atm per settembre. Basilio Rizzo, consigliere comunale di Uniti con Dario Fo per Milano, chiede un'audizione congiunta delle commissioni Traffico e Bilancio per ascoltare i vertici dell'azienda. «Se si fosse trattato di una mera e automatica applicazione di disposizioni della Regione si sarebbe potuto parlare di un atto dovuto, ma così non è e dunque si tratta di una decisione assunta da Atm - ha spiegato -. L'azienda di trasporti è una società interamente controllata dal Comune e come tale rientra nell'ambito dei nostri compiti di indirizzo e di controllo». Rizzo auspica che all'audizione partecipino anche i rappresentanti del coordinamento dei sindaci dell'hinterland che ha detto no agli aumenti e che ha chiesto a Regione, Provincia e Comune un incontro sulle nuove tariffe e sui problemi di trasporto nell'hinterland.

21 agosto 2007

In risposta al messaggio di Enrico Vigo inserito il 1 Nov 2006 - 07:17
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]