.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 110 ospiti collegati
.: Discussione: Ticket d'ingresso a Milano, a precise condizioni.

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 11 Giu 2007 - 15:03
accedi per inviare commenti

Rebus sulla tassa per i diesel Euro4

Ticket d'ingresso, delibera in giunta

Pollution charge da 2 a 10 euro al giorno nella cerchia dei Bastioni. L'esperimento parte in autunno, tariffe agevolate per i residenti

La pollution charge arriva alla stretta finale. Due opzioni: la delibera che istituirà il ticket per le auto più inquinanti all'interno della Cerchia dei Bastioni arriverà in giunta domani o al massimo venerdì. Più probabile venerdì. Il sindaco Letizia Moratti va avanti per la sua strada. E l'assessore ai Trasporti, Edoardo Croci, dopo centinaia di riunioni, è pronto a presentare il documento che fisserà criteri, modalità e prezzi della sperimentazione che dovrebbe partire tra la metà di ottobre e gli inizi di novembre. Sempre che le forze politiche della maggioranza non costringano la giunta a fare un nuovo passo indietro. L'ultima riunione con il sindaco risale a una settimana fa. Nel frattempo i quattro gruppi di lavoro si sono riuniti più volte.

E qualcosa potrebbe cambiare anche perché si sta lavorando alla riclassificazione delle classi in base ai criteri europei. L'ultima versione prevedeva cinque classi. Le prime due non pagano: cicli e motocicli, vetture a idrogeno e metano, motori Euro 2, 3, 4 a benzina e diesel dotati di filtro antiparticolato. La classe 3 (Euro 1 a benzina) nel periodo sperimentale si assesta sui 2 euro. La 4 (i diesel senza filtro) sui 5 euro. La 5 (che riguarda tutti i motori Euro 0 e i veicoli commerciali diesel) sui 10 euro. Resta sospesa e aperta la questione dei diesel Euro 4 senza filtro anti-particolato. Forza Italia ha chiesto più volte di esentare questo tipo di vetture dal pagamento del ticket nel periodo sperimentale, perché non esiste ancora un filtro omologato.

Ma ogni cambiamento all'impianto della vecchia trattazione di massima dell'ottobre scorso provocherebbe un effetto molto indesiderato dalla giunta: il passaggio in Consiglio comunale. L'altro rischio è che esentando gli Euro 4 diesel senza filtro s'incappi subito in qualche ricorso amministrativo che blocchi la pollution charge. L'altro versante del provvedimento riguarda i residenti. Palazzo Marino ha pensato a un abbonamento. Le ultime cifre, ma anche qui le cose potrebbero cambiare, andavano dallo zero per le prime due classi a un massimo di 200 euro all'anno. Quaranta euro all'anno per i possessori di Euro 1 a benzina. Cento per i diesel senza filtro. L'abbonamento più caro, 200 euro, riguarderà tutti i motori Euro 0 e i veicoli commerciali diesel.

Maurizio Giannattasio
11 giugno 2007

In risposta al messaggio di Enrico Vigo inserito il 1 Nov 2006 - 07:17
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]