.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 92 ospiti collegati
.: Discussione: Ticket d'ingresso a Milano, a precise condizioni.

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Enrico Vigo

:Info Messaggio:
Punteggio: 15
Num.Votanti: 3
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Enrico Vigo il 1 Nov 2006 - 07:17
Leggi la risposta a questo messaggio Discussione precedente · Discussione successiva
Bisognerebbe destinare una quota dei tickets (che disapprovo visceralmente) per finanziare la piantumazione di alberi in città per arrivare alla data fatidica dell'Expo' 2015 a Milano con un impianto verde di stile mittel-europeo, in una decina d'anni si può fare una opera grandiosa di rimboschimento vero e proprio e cambiare faccia alla Milano impresentabile di oggi.

Tuttavia ritengo che il SUV e simili debba essere disincentivato dal girare in città perché inquina troppo, porta via eccessivo spazio nei parcheggi, consuma troppo (bolletta energetica) anche se consumando paga più tasse allo Stato (accise sui carburanti), e questo gioco poco virtuoso va evidenziato e moralizzato.

Altra quota dei tickets va destinata al fondo per gli incentivi alla riconversione obbligatoria delle caldaie per riscaldamento, affinché entro un massimo di tre anni spariscano gli impianti che oggi non sono a metano, ed in particolare va rimossa la vergognosa situazione che il Comune di Milano oggi può essere annoverato  tra i peggiori inquinatori di Milano.

Un'altra quota dei tikets dovrebbe essere destinata ad un fondo per taxisti, rottamazione e sostituzione delle auto non Euro 4, con forti e praticabili incentivi per Gpl e metano.

Con l'introduzione dei Tickets d'ingresso vorremmo vedere anche un piano per la mobilità delle merci degno di tale nome, con mezzi leggeri non inquinanti di ultima generazione resi obbligatori, che circolano di notte e non circolano di giorno nelle ore di punta del traffico.

Altra nota dolente da correggere, che i mezzi Amsa la smettano di inquinare in modo folle con mezzi vetusti che sollevano nuvole nere di particolato a tutto gas, oltretutto in circolazione nelle ore di maggior traffico (!!??) sulle direttrici della media periferia urbana, proprio laddove si sviluppano i più fastidosi intasamenti del traffico, servizio fatto spesso in ore sbagliate intasando il traffico in modo abnorme con mezzi lenti e forzatamente ingombranti nel loro procedere.