.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 163 ospiti collegati
.: Discussione: La scuola araba di via Ventura

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Germana Pisa

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Germana Pisa il 28 Ott 2006 - 23:58
accedi per inviare commenti
Caro Sindaco,  non avrei creduto che la vicenda della scuola italo-egiziana sarebbe finita così, avevo avuta fiducia in Lei e mi sono sbagliata. Per Lei hanno contato di più - fino ad ora -queste parole di Matteo Salvini, :"Non aprite questa scuola. Milano non ha bisogno di questo istituto che non è un messaggio di dialogo ma di resa di fronte a quella parte di mondo che non si vuole integrare ma imporre" .
..
Chi impone che cosa, qui?
Si da' il caso che molti cittadini, io tra questi, avevano bisogno di questa scuola, e di credere che le Istituzioni avrebbero dato buona prova di sè in questa occasione. Non è stato. Molto meno bisogno avremmo di un manuale di testo di dialetto milanese che la Sua Amministrazione ha regalato alle scuole cittadine, nuova materia di studio consigliata; non ne avremmo avuto bisogno non perchè non si sia sensibili alle tradizioni, tutt'altro, ma soprattutto siamo sensibili alla tradizione che vorrebbe Milano capitale dell'accoglienza. ..Città europea e quant'altro... Frottole. Milano vede anche quest'anno decine di Rifugiati costretti ad occupare un convento per rendersi finalmente visibili nella loro sofferenza. Uno di loro è morto. Vergogna signor Sindaco.

In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 19 Ott 2006 - 16:03
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]