.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 41 ospiti collegati

.: Eventi

« Dicembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
.: Simona Peverelli
Inserito da Simona Peverelli il Mer, 17/05/2006 - 16:33
La mia lista:
Ulivo
Simbolo lista:
Simona Peverelli
Dove mi candido:
Consiglio Comunale
Foto Candidato:
Simona Peverelli
Io in breve:
Sono nata a Milano 36 anni fa.
Vivo con mio marito Roberto in un appartamento di famiglia, scelto da mio nonno materno in zona Solari quarant'anni fa.
Ho un fratello e una sorella più grandi di me e tre nipoti.
Ho una grande passione per la barca a vela.
Cosa ho fatto finora nella vita:
Nel 1997 ho fondato con Nando dalla Chiesa, Gianni Barbacetto e altri amici Omicron, l'osservatorio milanese sulla criminalità organizzata al Nord.
Questa esperienza mi ha portato nel 2001 a far parte di un gruppo di ricerca finanziato dalla Commissione europea che ha elaborato uno studio sulla criminalità da immigrazione nelle aree metropolitane dell'Europa mediterranea, città come Milano, Barcellona e Parigi.
Sono stata per quattro anni assistente parlamentare di Nando dalla Chiesa; nel 2002 ho organizzato insieme a un gruppo di amiche e amici il "giorno della legalità" al Palavobis, la manifestazione dei 40mila contro le prime leggi ad personam del governo Berlusconi.
Nell'estate del 2002 ho iniziato a lavorare per costituire Libertà e Giustizia, l'associazione nella quale ancora oggi lavoro a tempo pieno e che vede tra i suoi promotori Gae Aulenti, Giovanni Bachelet, Enzo Biagi, Sandra Bonsanti, Umberto Eco, Claudio Magris, e Guido Rossi.
Faccio parte del Comitato nazionale per il "no" al referendum costituzionale che si terrà il prossimo 25 giugno.
Vi spiego perchè mi candido:
Milano è una città ormai senza identità, senza slancio, senza allegria.
Io voglio vivere una città intraprendente, accogliente, europea.
Porterò in Consiglio i bisogni, la voglia di costruire, l’entusiasmo e la passione dei milanesi.
Per anni ho intrecciato il lavoro di studio e ricerca sui fenomeni criminali con l’interesse per la politica. La sicurezza dei cittadini, la garanzia di una città libera dalla violenza e dalla paura, dal rancore e dal pregiudizio è l’impegno prioritario di una amministrazione attenta e solidale.
Non esistono soluzioni facili e pronte, quelle che si riassumono nella scarico di responsabilità, nell’adottare misure drastiche e forti contro i criminali, chiedendo pene sempre più severe. Certo, è necessario promuovere un efficiente controllo del territorio, un coordinamento tra amministrazione, istituzioni politiche e giudiziario-repressive ma tenendosi distanti dalle facili semplificazioni.
La qualità della vita urbana, la pianificazione urbanistica, l’uso degli spazi pubblici, la riqualificazione delle periferie, la capacità di accoglienza, il sostegno alle vittime, ancor più se donne e bambini, sono i principi per la realizzazione di un grande progetto che porti la sicurezza ad essere finalmente un fondamentale diritto dei cittadini che si interseca con quelli di libertà e giustizia sociale.
E-Mail Candidato:
simona@simonapeverelli.it