.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 65 ospiti collegati

.: Eventi

« Giugno 2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
.: Fiorello Cortiana per Milano
Inserito da Fiorello Cortiana il Mar, 16/05/2006 - 10:59
La mia lista:
Verdi per Milano
Simbolo lista:
Fiorello Cortiana per Milano
Dove mi candido:
Consiglio Comunale
Foto Candidato:
Fiorello Cortiana per Milano
Io in breve:
Sono nato nel 1955 a Milano, città dove vivo con mia moglie Valeria e mio figlio Alessio di 14 anni. Mi sono laureto in Lettere moderne all’Università Statale di Milano. Sono stato assessore al Territorio, Trasporti, Edilizia Redidenziale e Parchi  della Regione Lombardia da fine '92 al Giugno '94 e successivamente ( X III e X IV legislatura) senatore della Repubblica. In tale veste mi sono  occupato, presentando anche diversi disegni di Legge, di questioni attinenti alla Società dell'Informazione, in particolare ai temi delle comunità civiche e peer-to-peer e dei formati aperti del software. Sono stato delegato del Parlamento Italiano al II World Summit sull'Information Society (WSIS) dell'ONU che si è tenuto a Tunisi nel novembre 2005 e promotore, con il Ministro Stanca, del tavolo multistakeholder che lo ha accompagnato. Con Stefano Rodotà, Richiard Stalmann, Lawrence Lessig e molti altri ho lanciato la proposta di una "Carta dei Diritti per la Rete" che oggi è interna al dibattito sulla governance  nel Forum mondiale con il quale l'ONU  continua il WSIS.
Cosa ho fatto finora nella vita:
Fin dagli anni '80 mi sono speso per la qualità di Milano: dalla chiusura dello zoo a quella del traffico nel centro storico fino alla salvaguardia del giardini di Via Pallavicino. Inoltre, sono stato tra i fondatori dell’Associazione per il Parco Agricolo Sud. Negli anni '90, come Assessore della Regione Lombardia ai Parchi e Territorio, sono stato promotore del vincolo contro la speculazione edilizia sui Navigli. Il mio impegno di Assessore è stato fondamentale per la destinazione del nuovo polo fieristico a Rho – Pero. Nel corso della mia attività di Senatore ho promosso, nel settore dello Sport, quella che è poi diventata la Legge contro il doping, giudicata tra le più avanzate normative per la difesa della salute degli atleti e per la garanzia dell’etica sportiva. Come Vicepresidente della Commissione Agricoltura sono stato protagonista nella battaglia contro gli OGM, introducendo nel nostro ordinamento il principio di precauzione. Ho presentato il Decreto legge sulle norme in materia di pluralismo informatico nella Pubblica Amministrazione che ha inaugurato il dibattito sul software libero e sugli standard aperti in uso in Italia e in Europa e contestualmente sono stato Presidente dell’intergruppo per l'innovazione tecnologica e la democrazia telematica. La crescita del settore ICT e della libertà degli utenti sono  stati al centro della mia azione di parlamentare ottenendo importanti successi per la libertà della rete e divenendo un punto di riferimento per i temi del diritto d'autore e del copyright.
Vi spiego perchè mi candido:
Mi propongo di:
  • contribuire a fare di nuovo di Milano una Città, cioè una realtà urbana capace di avere al proprio interno funzioni, generazioni, desideri e bisogni differenziati. Capace quindi di produrre il senso proprio di una realtà urbana
  • contribuire alla costruzione delle condizioni della creazione della cittadinanza come comunità informata e consapevole
  • costruire le condizioni affinchè i cittadini possano partecipare quindi utilizzare la rete informatica come strumento di connessione e di interazione per la produzione di una opinione pubblica avvertita
  • utilizzare la rete e le possibilità di una partecipazione informata per impostare le proposte di politica pubblica dai trasporti alla allocazione di funzioni urbane, all'uso degli spazi, alla definizione dei servizi
  • costruire comunità come valorizzazione della sussidiarietà, cioè come condivisione della politica pubblica e della gestione della città e della sua vita sociale più in generale
  • contribuire a connettere le eccellenze esistenti in città, pubbliche, private ed associative, affinchè Milano possa essere una "macchina sociale" per la produzione di conoscenza avendo la capacità di produrre una innovazione sostenibile, per la qualità sociale, ambientale, dei servizi e della formazione ad ogni livello
E-Mail Candidato:
fiorello.cortiana@rcm.inet.it