.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 33 ospiti collegati

.: Eventi

« Settembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            

.: Link

.: Ultimi 5 commenti

.: Il Blog di Lista Pensioni e Lavoro
Lunedì, 15 Maggio, 2006 - 10:01

Lista candidati consiglieri comunali Pensioni & Lavoro

Ecco a voi i nominativi dei canditati consiglieri comunali della ns. lista!!!!!!

Contattateci!!!!

Inviateci i messaggi

Allegato Descrizione
pensioni & lavoro lista candidati comune milano 2006[1].doc
31.5 KB
elenco candidati

SIETE DI DESTRA O DI SINISTRA NON CAPISCO..........

Commento di Utente non registrato inserito Mar, 23/05/2006 08:25
Rispondo al gentile navigatore del sito per chiarire l'appartenenza.

Pensioni & Lavoro sostiene la candidata sindaco Letizia Moratti.

Con ciò non riteniamo che questioni importanti quali il LAVORO e le PENSIONI debbano essere incardinate in

rivendicazioni di destra e/o di sinistra.

Sono diritti imprescindibili in paesi civili e come tali ben venga il sostegno di queste  politiche sociali

Marcello Stallone

Commento di Utente non registrato inserito Mer, 24/05/2006 16:22

sbaglio o siete a destra di An??
 riunite l'area!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Commento di Utente non registrato inserito Gio, 20/07/2006 03:12

Sono un ex dirigente d’azienda costretto, causa chiusura  della società in Italia, a reinventarmi da zero a 50 anni nel mestiere di consulente.
Ora a quasi 58 anni e con 37 anni di contributi (30 da dipendente e 7 da commerciante) più UN anno da co.co.co. che non  è riconosciuto ai fini della maturazione del diritto alla pensione (SIC!!) stavo pensando di andare in pensione con l’ultima finestra del 2007 della tanto vituperata legge Maroni.
Io non discuto che se vogliamo un sistema pensionistico virtuoso ed equo si debba andare in pensione più tardi di quanto non ci sia concesso oggi, se fosse dipeso dar me avrei lavorato volentieri fino a 65 anni come dirigente d’azienda, ma propongo alcuni spunti di riflessione:

  • il 1° e più importante è che tutti noi abbiamo diritto a poter pianificare la nostra vita; la legge Maroni sarà criticabile ma almeno ci ha lasciato qualche anno di prospettiva per pianificare il nostro futuro. Ora ci dicono che vogliono cambiare le regole dal 1° Gennaio 2007 lasciandoci ben TRE mesi per organizzarci. Se questa è la prospettiva di chi ci governa credo che il paese continuerà a soffrire di emergenza continua ed i conti non torneranno mai.
  • Il 2° è che, come tutte le cose, anche per il pensionamento vanno considerati i vari casi. Chi garantisce le entrate necessarie per vivere ai liberi professionisti che sono sempre di più, in quanto espulsi dal mondo dorato dei dipendenti, ed operano in mercati sempre più competitivi? Come vivo se mi negano la pensione per la quale ho pagato i contributi?
  • Il 3° è che vorrei che qualcuno mi spiegasse, magari i  sindacati, perché gli autonomi devono lavorare un anno in più dei dipendenti prima di andare in pensione? Da quando sono autonomo lavoro il 50% in più e guadagno il 70% in meno di quando ero dipendente!
  • Il 4°: Maroni introdusse il bonus per rimanere al lavoro ma io,libero professionista, come faccio ad usufruirne visto che non ho un datore di lavoro che è obbligato per legge a tenermi con i relativi costi anche se magari ha necessità di liberarsi di me?
  • Il 5°: nel mio anno da co.co.co ho lavorato come una bestia e pagato tutti i contributi: perché invece è come se io fossi stato in vacanza? E’ un anno della mia vita lavorativa, non quello di un altro.
  • Il 6°: i politici lo vogliono dare il buon esempio e togliersi il ridicolo privilegio del diritto alla pensione dopo mezza legislatura ed 1 giorno? Il mio stipendio è sempre stato deciso dal mio datore di lavoro, non da me stesso; io non ho intenzione di pagare i ricchi stipendi che si sono assegnati i signori del palazzo. Sarebbe ora che iniziassero a vergognarsi ma anche a fare qualcosa che costituisca esempio di sacrificio e non solo vuoti propositi!
Vi ringrazio per l’attenzione e magari per portare questi spunti all’attenzione dei politici che, purtroppo, non si degnano di leggere le e-mail del popolo, bue ma incazzato!

Commento di Utente non registrato inserito Mer, 13/09/2006 17:16

Questi commenti li legge qualcuno della lista Pensioni e lavoro o no? Perché non ci sono risposte qualificate?

 

Partecipami.it è il sito ufficiale di Pensioni e lavoro? Se no, Pensioni e lavoro ha un sito o no?

 

Pensioni e lavoro sostiene davvero la Moratti?

 

Colgo occasione per segnalare  www.Noeuro.it e i siti collegati, sul signoraggio bancario.

Commento di pianetastro inserito Sab, 06/06/2009 21:49