.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 66 ospiti collegati

.: Eventi

« Settembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
.: Idealismo ma concretezza
Inserito da Edgar Meyer il Ven, 12/05/2006 - 16:12
La mia lista:
Verdi
Simbolo lista:
Idealismo ma concretezza
Dove mi candido:
Consiglio Comunale
Foto Candidato:
Idealismo ma concretezza
Io in breve:
Giornalista, storico ambientale, ho fatto dell’animalismo e dell’ambientalismo una scelta di vita e professionale. Presidente dell’associazione Gaia animali & ambiente Onlus, portavoce di Diamoci la Zampa, segretario di Stoà-associazione per la storia e gli studi sull'ambiente, vicepresidente di EtnoMedia-giornalisti per l'integrazione (tutte queste sono attività di puro volontariato), sono attualmente responsabile dell’Ufficio Diritti Animali della Provincia di Milano.
Ho condotto, talvolta fortunatamente con successo, moltissime battaglie in difesa degli animali, del verde, degli alberi, della salute e dei diritti dei migrantes.
Sono autore di diversi libri tra cui “I Pionieri dell’ambiente. L'avventura del movimento ecologista italiano. Cento anni di storia”, Carabà editrice; “Storia ambientale una nuova frontiera storiografica”, Teti editore; “Fido non si Fida”, Stampa Alternativa; “Qua la zampa, manuale di autodifesa per tutti gli animali”, Stampa Alternativa; sono curatore editoriale del recentissimo “Bimbo Bio, difenderlo da 0 a 10 anni”, Stampa Alternativa.
Nato a Milano, convivo con Alessandra e con lei (assieme ad un cane e tre gatti) provo a educare una piccola peste di 8 anni che risponde al nome di Erica.
Cosa ho fatto finora nella vita:
Mi sono laureato in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Milano con una tesi su: “Le origini del movimento ambientale in Italia 1894-1970”.
Svolgo attività di giornalista e divulgatore con particolare attenzione, tra gli altri, ai temi legati all’ambiente e agli animali e ai diritti dei cittadini.
Oltre alle attività di volontariato, mi occupo di ricerca storica in campo ambientale.
Dall’ottobre 2004  lavoro all’assessorato alle politiche del territorio e parchi, Agenda 21, mobilità ciclabile e diritti degli animali della Provincia di Milano
Vi spiego perchè mi candido:
Come ha scritto Laura Conti, una delle "mamme" del movimento ecologista, "pur trovando affascinante lo studio, penso che sia importante anche agire ed operare. Per questo motivo ho deciso di fare politica: non basta studiare, bisogna anche darsi da fare".
E' la prima volta che mi candido.
Vorrei provare a trasferire dentro le istituzioni l'esperienza maturata in anni di volontariato e di lavoro. Possiamo cambiare e costruire una città amica, bella e vivibile, sul modello di altre capitali europee. Non ne posso più di vedere la città abbruttita e invasa dal cemento ed ai camion, fazzoletti di verde contesi tra mamme, anziani e padroni con i cani.
Milano ha bisogno di nuovi amministratori, giovani, creativi e verdi. La prossima amministrazione della città ha bisogno di dedicare risorse, impegno e passione ai nostri amici animali, i “fratelli più piccoli del Creato”, come li chiamava san Francesco.
Ecco il mio “Quaderno della contentezza”: alcune piccole proposte
1. Ascoltare la città = Avvicinare le scelte ai cittadini per governare meglio
-         favorire la partecipazione diretta dei cittadini alle scelte dell’amministrazione nella gestione del territorio e delle politiche sociali(tramite consulte, audizioni, votazioni ecc)
-         semplificare i processi amministrativi per migliorare la qualità e l’accessibilità dei servizi
-         utilizzo degli oneri di urbanizzazione su decisione dei Consigli di zona
2. Tutelare il territorio = nuovo Piano di Governo del Territorio per limitare gli effetti della speculazione fondiaria e contrastare la tendenza all’addensamento del costruito
-         diffondere case ecologiche a basso consumo di energia, con pannelli solari e fotovoltaici
-         priorità al recupero degli edifici esistenti rispetto alla costruzione di nuovi
-         incentivi alla bioarchitettura
-         edilizia residenziale pubblica senza toccare gli standard a verde
-         incentivo all’inserimento di pannelli solari fotovoltaici sui tetti dei centri commerciali e dei capannoni industriali
3. Occuparsi dei diritti degli altri animali
-         creazione di un Assessorato ai Diritti Animali (come già i Verdi hanno fatto in Provincia)
-         potenziamento dell’Ufficio Tutela Animali (come a Roma, dove 9 dipendenti lavorano a tempo pieno)
-         completamento del Parco canile - gattile al Parco Forlanini
-         numero verde informativo per leggi, norme, regolamenti condominiali, problemi ecc
-         servizio di ambulanza e pronto soccorso per animali feriti
-         alternativa vegetariana nelle mense pubbliche 
4. Amare Milano, amare il Verde
-         preparazione di piani dei colori delle facciate degli edifici per un paesaggio urbano più ordinato e armonioso
-         creazione di un’Agenzia comunale per la casa per trovare alloggi in affitto a famiglie in condizioni di disagio
-         riordino dell’arredo urbano
-         rilancio della legge, oggi totalmente disattesa, che prevede un albero ogni nuovo nato
-         usare le aree dimesse per aumentare il verde
-         limitazione e controllo delle potature degli alberi
-         incremento delle piste ciclabili
5. Coltivare il futuro, occuparsi dei bimbi
-         forti politiche per l’infanzia con creazione di più asili nido
-         creazione di percorsi protetti scuola-casa, ciclabili o pedonali
-         mense scolastiche con cibi biologici
-         garanzia del tempo pieno nelle scuole elementari e nelle scuole medie
-         reintroduzione della figura del medico scolastico
6. Riconoscere i diritti dei “nuovi milanesi”
-         creazione di un Assessorato all’Immigrazione

E-Mail Candidato:
edgar.meyer@virgilio.it
Allegato Descrizione
impa meyer.pdf
306.03 KB
il mio volantino elettorale